Home » Panorama Polonia » Cosa si mangia in Polonia?

Cosa si mangia in Polonia?

Credo che nessuno abbia dei dubbi sul fatto che ogni singolo paese sia caratterizzato dalla sua cucina. Alla gastronomia spesso è legata la tradizione plurisecolare di una nazione e i piatti tipici del luogo ci aiutano a scoprire meglio il paese che intendiamo visitare e conoscere. In questo breve articolo cercheremo di avvicinarvi ai piatti tipici della cucina polacca.

Innanzitutto, considerato il lungo periodo invernale, la Polonia è un paese ricco di zuppe. La più famosa è senz’altro lo żurek, una zuppa vecchia di generazioni, che è composta da farina di segale, legumi e patate ed è servita con l’aggiunta di salsiccia di maiale e uova. Poi ci sono molte minestre a base di verdure, tra cui il rinomato barszcz, che è una zuppa di barbabietole ed è anche uno dei piatti tipici del periodo natalizio, oppure la zupa ogórkowa, ovvero la zuppa di cetrioli e patate, che viene servita con riso. In alcune regioni della Polonia, d’estate sono spesso preparate anche le zuppe fredde di frutta (prugne o mele) servite con i crostini.

Un ingrediente quasi basilare della cucina polacca è la patata, che costituisce la base sia dei primi che dei secondi piatti. Le patate spesso accompagnano i piatti di carne insieme a un contorno di verdure, risultando in un certo senso l’equivalente del pane sulla tavola degli italiani. Infatti, tra le specialità della cucina polacca ci sono i placki ziemniaczane, una specie di frittelle di patate preparate con cipolla, farina e uova, che in seguito vengono fritte. Le frittelle sono poi ricoperte con salsa di carne oppure con salse a base di funghi o verdure.

Il palato di molti turisti stranieri viene conquistato da altri due piatti famosi: il bigos e ovviamente i pierogi! Bigos è una specialità calda a base di crauti bolliti, carne e diverse spezie aromatiche, mentre i pierogi sono simili ai ravioli italiani, ripieni sia in veste dolce che salata (quelli più famosi sono ripieni di patate, cipolla e formaggio). Ma in Polonia regna anche la carne: tra i secondi piatti, la pietanza più famosa è la golonka, uno stinco di maiale di dimensioni esorbitanti. Un altro piatto molto amato è lo schabowy, ovvero la cotoletta di carne di maiale prima impanata e poi fritta, solitamente accompagnata da patate bollite e surówka, che è un contorno di verdure fresche grattugiate alle quali si aggiunge olio d’oliva, panna o yogurt. Sempre nell’ambito dei contorni, oltre all’insalata verde, spesso vengono preparate le insalate di barbabietola, oppure la mizeria, che è un contorno di cetrioli tagliati a fette con cipolla, panna, sale, pepe e succo di limone.

E cosa si beve in Polonia? Nelle case polacche, spesso viene fatto il kompot, ovvero una bevanda a base di frutta bollita. Per quanto riguarda le bevande alcoliche, impazzano la vodka e diverse birre polacche (Żywiec, Okocim, Perła), ma la digestione può essere favorita anche dalla nalewka, un estratto alcolico di frutta, radici, fiori o erbe, che viene spesso preparato in casa.

Infine, per quanto riguarda i dolci, la Polonia non ha da invidiare proprio nessuno: tra quelli più famosi vale la pena menzionare la kremówka, ovvero un dolce composto da due fette di pasta sfoglia riempito con la panna montata o con una crema a base di vaniglia, il piernik, che è un dolce al miele con le spezie, e poi c’è il sernik, una classica cheesecake accompagnata da uvetta, scaglie di cocco, frutta fresca o scorza d’arancia.

Tags