Home » 72 mostra cinema » GROWING UP… NOT FOR KIDS, cioè “BABY BUMP” MADE IN POLAND

GROWING UP… NOT FOR KIDS, cioè “BABY BUMP” MADE IN POLAND

di Justyna G?uszenkow

 

Il 3 settembre nell’ambito del 72^ Festival del Cinema di Venezia si è svolta la prima mondiale del film “Baby Bump” di Kuba Czekaj. Certamente non poteva mancare la nostra presenza 😉

“Baby Bump” è una storia raccontata dal punto di vista di un ragazzo. Micky House ci cattura nel mondo della pubertà, dove la realtà si mescola con il sogno e fantascienza. Un corpo che si modifica è una sorprendente, imprevista e drastica trasformazione per il protanogista di 11 anni. Ovviamente questo suscita molte frustrazioni, e, per di più, la madre che non riesce ad accettare il figlio che sta cambiando complica tutta la situazione. L’adolescenza non è per i bambini, neanche per alcuni adulti.

Kuba Czekaj ha creato una surreale-assurdo immagine di corporalità e sessualità presentata in modo attuale. Questa impressione è creata anche a livel20358-Baby_Bump_2 (1)o formale, come dice lo stesso regista il film è una specie di fumetto cinematografico.

Micky House è il debutto di quattordicenne Kacper Olszewski. Il ruolo della Mamma l’ha interpretato Agnieszka Podsiadlik, attrice del Teatr Rozmaito?ci di Varsavia.

“Baby Bump” è uno dei tre vincitori della 3^ edizione di , i corsi dedicati allo sviluppo e la produzione dei progetti cinematografici a basso costo.

Il progetto vincitore è la prima parte del dittico sulla pubertà. La seconda parte – “Królowie Olch” (“I re degli ontani”), che è nella fase della post-produzione – tratta dello sviluppo emotivo. Il pubblico polacco avrà l’opportunità di vedere “Baby Bump” al Festival del Cinema di Gdynia il 14-19 settembre nella sezione Inne Spojrzenia.20366-Baby_Bump_4

Tags