Home » Polonia Oggi » “Maestro, ho capito!”, dizionario polacco delle parole italiane della musica

“Maestro, ho capito!”, dizionario polacco delle parole italiane della musica

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Questa sera alle ore 18:00, presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura a Varsavia, ci sarà la presentazione del libro “Maestro ho capito!”, un agile dizionario polacco dei termini musicali italiani pubblicato in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Varsavia. Il volume è la prima opera del suo genere in Polonia. Aleksandra Noszczyk-Kazana, curatrice del libro, così commenta: “Perché il bello si coniuga in italiano, fa parlare in italiano anche chi non l’ha mai studiato. Vale per maestri e artisti meno dotati; per esperti e dilettanti; per i grandi interpreti e il pubblico di filarmoniche, di sale da concerto e, si capisce, di teatri lirici. Quando a Varsavia un italiano in scena infiamma un ungherese in platea, o a Berlino un russo infiamma un francese, o a Chicago un polacco infiamma un greco, l’uomo in platea ringrazia estasiato per la barcarola, la sonata, il legato, lo staccato, l’aria, il recitativo: bravo, bravissimo! Ringrazia nella sua lingua, dunque anche in italiano”. Nell’introduzione al libro, Jarosław Mikołajewski usa queste parole: “Quando parlo di musica, cerco la lingua italiana. Forse perché, conoscendo la musica da bambino, ho ascoltato e riascoltato le nozioni italiane? Sarebbe più semplice pensare e dire così: che, come il ritmo della ninnananna cantatami in continuazione, sono rimasti in me il basso e l’allegro, l’adagio e il moderato, che non voglio “abbandonare”, come non voglio abbandonare la voce di mia madre che cantava fino a farmi addormentare”. Tra coloro che interverranno alla presentazione, oltre alla curatrice, ci sarà anche Massimiliano Caldi, direttore principale della Filarmonica Precarpatica “A.Malawski” di Rzeszów e primo direttore ospite della Filarmonica Polacca Baltica “F.Chopin” di Danzica. L’ingresso all’evento è gratuito.

iicvarsavia.esteri.it

Tags