Home » Lingua » Questi modi di dire vi sono familiari?

Questi modi di dire vi sono familiari?

Oggi vorrei portare avanti tre argomenti insieme, vorrei fare degli esempi su:

  1. Gli atroci dubbi quando un italiano scrive un testo. Parliamo di quelle parole che ci creano dei dubbi riguardo alla scrittura o al proprio significato.
  2. Le espressioni idiomatiche che formano dei concetti particolari usando i colori.
  3. Le espressioni idiomatiche o i proverbi che usano il nome degli animali.

Cominciamo dunque con il primo argomento.

Si scrive “familiare” o “famigliare”? In effetti esistono tutte e due le espressioni. La prima ha il significato di familiare inteso come una cosa o una persona che sembra conosciuta: Quel ragazzo, mi sembra di conoscerlo e di averlo già visto. Ha un viso familiare. La seconda viene usata nel contesto proprio della famiglia: Oggi non posso proprio venire. Ho un problema famigliare.

Si scrive d’avanti” o “davanti”? Questo è un dubbio molto usuale quando scriviamo, deriva dal fatto che la parola avanti esiste e ha un significato proprio:  Andiamo avanti.

Non ci sono dubbi, però, quando dobbiamo usarla come avverbio di luogo, preposizione (seguito dalla preposizione A) o aggettivo, in questi casi si scrive solo nel secondo modo: Guarda davanti, per favore. La banca è davanti al palazzo di colore verde. La cerniera davanti della camicia.

Passiamo ora al secondo argomento e facciamo un paio di esempi usando il colore “verde”:

Espressione idiomatica: Sono al verde. Sono senza soldi. E ancora: Il ragazzo si deve fare, è ancora verde. Significa che quel ragazzo è ancora immaturo, con poca esperienza. Oppure: essere nel verde dell’età, degli anni. Significa nel pieno vigore delle forze, nell’età della giovinezza.

Proverbio: L’erba del vicino è sempre più verde. Significa che le cose che hanno gli altri sembrano sempre migliori di quelle che abbiamo noi.

Finiamo con il terzo argomento: gli animali. Oggi analizziamo le espressioni con: il cane.

  1. Alla festa non c’era un cane – C’era poca gente.
  2. Essere solo come un cane – Essere abbandonato da tutti.
  3. Trattare qualcuno da cane – Trattare male qualcuno.
  4. Fare qualcosa da cani, per esempio guidare da cani – Fare qualcosa  malissimo, per esempio guidare malissimo.
  5. Stare da cani – Stare molto male.
  6. Avere una vita da cani – Avere una vita non felice e soddisfacente.
  7. Essere fedele come un cane, finalmente un’espressione con significato positivo – Essere molto fedeli.

Finiamo con una curiosità. Sicuramente tutti conoscerete l’espressione in bocca al lupo. La usiamo quando vogliamo augurare a qualcuno, che deve sostenere una prova difficile come, ad esempio un esame, buona fortuna. Saprete anche che si risponde crepi (il lupo). Qual è l’origine di questa espressione? Nella tradizione popolare il lupo veniva visto come il male, il pericolo per eccellenza. Andare nella bocca del lupo significava affrontare queste difficoltà da eroe. L’espressione quindi veniva usata come messaggio di augurio per chi doveva affrontare un grosso pericolo.

Tags