Home » Kultura » Torino: tra un caffè e un tramezzino, tutte le sfumature dello shopping

Torino: tra un caffè e un tramezzino, tutte le sfumature dello shopping

Un po’ fashion e un po’ sabauda dove il classico e il moderno convivono. Lussuosi department store e boutique di alta moda si alternano a concept store e negozi nei quali l’avanguardia e la ricerca sono protagonisti assoluti. Passeggiare lungo le strade del centro e scoprire il fascino che si nasconde sotto i diciotto chilometri di portici che attraversano la città è un’esperienza che, anche per chi non è amante dello shopping sfrenato, regala un’atmosfera magica e coinvolgente. Fare shopping a Torino non è mai stato così bello.

Dalla centralissima piazza San Carlo basta percorrere l’elegante Via Roma, cuore e simbolo di Torino, per imbattersi negli esclusivi negozi delle grandi firme della moda italiana ed internazionale come  Gucci, Prada, Armani, Marina Rinaldi, Hermes, Louis Vuitton, Salvatore Ferragamo, Calvin Klein, Guess, e i marchi più accessibili famosi in tutto il mondo come Zara, Stardivarius e Bershka del gruppo Inditex e la svedese H&M , i fratelli Rossetti per ciò che concerne le calzature di lusso e poi gli sporting store di Foot Locker, Robe di Kappa e Lacoste, l’affollato  Apple Store – il più grande d’Italia – e la lussuosa gioielleria Damiani.

L’area pedonale di via Lagrange è frequentata dai turisti che amano il lusso e l’alta oreficeria. Qui svetta l’imponente centro commerciale “La Rinascente” e le luccicanti vetrine delle grandi firme Chanel, Prada, Miu Miu e Trussardi.

Decisamente più popolare, frequentata soprattutto dai giovanissimi che ne fanno anche un luogo di ritrovo è la vivace Via Garibaldi, il più lungo percorso pedonale della città che unisce Piazza Castello con Piazza Statuto. Qui si possono trovare negozi di diversi marchi in particolare legati al mondo della moda giovanile e low cost, abbigliamento in stile urban e anche accessori di tendenza. Jeanserie, profumerie, gelaterie, noti marchi in franchising e poi piccoli negozi che si succedono senza soluzione di continuità, offrendo articoli a prezzi competitivi.

Per chi ama uno shopping più “pittoresco” è consigliabile visitare anche il grandissimo mercato di Porta Palazzo: luogo di incontro di cultura e folklore, un tripudio di profumi e colori accoglierà i visitatori più curiosi che potranno perdersi tra le innumerevoli bancarelle dalla varia merceologia etnica.

Unica al mondo, è la possibilità che offre Torino di alternare lo shopping a lunghe pause in uno dei tanti famosi caffè storici. Consumare un espresso o tuffarsi nella dolcezza della pasticceria artigianale e della più gustosa cioccolateria piemontese, è una sensazione che si può provare solo nella prima capitale d’Italia.  Ed ecco che da piazza San Carlo fino a piazza Castello, Via Po e Corso Vittorio è facile perdersi nelle atmosfere di questi caffè con le salette ricche di specchi, le tappezzerie di raso, le poltrone rivestite in velluto, marmi pregiati e pezzi unici rimasti intatti nel tempo. Il Caffè Torino, il Caffè del Cambio, il Platti, il San Carlo, il Fiorio, il Caval d’Brons, il Bicerin, dove nacque l’omonima bevanda tipica piemontese fatta con caffè, cioccolato e crema di latte, il Baratti e Milano e il piccolissimo Mulassano che nel 1925 inventò il tramezzino, sono le soste preferite dei turisti e una piacevole abitudine per i torinesi. In questi caratteristici locali con affreschi e quadri che rievocano l’atmosfera risorgimentale, con personale rigorosamente in divisa, un tempo erano soliti fermarsi i Reali di Savoia, gli intellettuali, gli aristocratici e le grandi personalità politiche come Camillo Cavour. Successivamente sono stati ospiti i grandi nomi del cinema e della musica come Totò, Frank Sinatra, Brigitte Bardot e Ava Gardner. Oggi in questi raffinati salotti è facile incontrare industriali, campioni del calcio e cantanti.

Ma la Torino dello shopping non finisce qui. Attorno all’Università, nelle vicinanze di Piazza Carlo Emanuele II, nelle strade della zona di Via della Rocca si trovano negozi un po’ intellettuali e un po’ blasé che riescono a stupire anche i più esigenti e sofisticati appassionati di shopping internazionale. E osservando vetrina per vetrina senza accorgersi del tempo trascorso ci si trova in Piazza Vittorio Veneto, la più grande piazza d’Europa, sul fiume Po, attorniata da edifici costruiti nel medesimo stile, punto d’arrivo e di partenza per un nuovo itinerario che può spingersi fino alla zona pre collinare anch’essa ricche di attraenti negozi e laboratori d’artigianato di grande qualità.

E nella città che diede i natali all’aperitivo, quando più di 200 anni fa nel lontano 1786 Antonio Benedetto Carpano cominciò a produrre in una bottega sotto i portici della centrale Piazza Castello, un vino aromatizzato ottenuto con infuso di erbe e spezie, è obbligatorio, dopo una giornata di shopping, finire il pomeriggio con un drink o un’apericena in qualche locale alla moda sorseggiando sofisticati ed elaborati cocktail creati dalle sapienti mani di barman dal look super trendy.  Il Carpe Diem in via Po, con la simpatia e la professionalità di Gianni e Max uno dei punti più ambiti. Elegante e raffinata ma anche underground e di tendenza, Torino punta sull’originalità, e tra un tramezzino e un bicerin, potrete dare sfogo ai vostri desideri di shopping!

Tags