Home » Affari » Il futuro dell’automotive discusso in Polonia all’IABM2017

Il futuro dell’automotive discusso in Polonia all’IABM2017

Il 28 e 29 novembre 2017 a Katowice si è tenuto un importante incontro d’affari sul settore automobilistico: l’International Automotive Business Meeting 2017. L’evento organizzato dalla Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia ha riunito rappresentanti del governo polacco, europeo e delle maggiori associazioni di categoria nonché oltre 300 aziende per discutere delle nuove sfide che l’industria automobilistica si appresta ad affrontare. Un importante momento di analisi e scambio di opinioni per capire come l’industria polacca ed europea dell’automobile può competere nella sfida globale con Stati Uniti e Cina per la creazione dell’auto del futuro.

 

La Polonia e l’Europa stanno affrontando la grande sfida dell’elettro-mobilità. Per creare l’industria automobilistica del futuro è necessario che tutte le parti in causa, dai Governi ai rappresentanti dell’industria, elaborino un percorso di sviluppo ambizioso, che sfrutti al meglio l’odierno potenziale tecnologico e incoraggi la ricerca e la continua innovazione. Quello che oggi può sembrare fantascienza domani sarà la normalità. Adesso è essenziale il tempo e la velocità di reazione ai cambiamenti. – ha dichiarato Piero Cannas, Presidente della Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia – Credo fortemente che lo scambio delle idee e delle esperienze si traduca in cambiamento. Per questo siamo orgogliosi che l’International Automotive Business Meeting abbia dato inizio a un dialogo tra tutte le parti coinvolte nel processo di trasformazione del settore.

 

Durante la discussione istituzionale sul futuro della mobilità elettrica e dei sistemi di guida assistita si sono succeduti: Maciej Lachowski, consigliere presso il Ministero dello Sviluppo Economico Polacco, Samuele Furfari, advisor presso il Direttorato Generale sull’Energia della Commissione Europea, Alessandro Coda, Chief Technology Officer dell’Associazione Europea dei Fornitori di Automezzi CLEPA, Paweł Wideł, Presidente dell’Associazione Datori di Lavoro nel Settore Automotive presso LEWIATAN, Jakub Faryś, Presidente dell’Associazione polacca dell’Industria automobilistica PZPM e Marcin Korolec, Presidente della Fondazione per la promozione dei veicoli elettrici FPPE. Per il mercato italiano hanno partecipato Pierangelo Decisi, Vice Presidente sezioni componenti di ANFIA e il professor Pietro Perlo, strenuo sostenitore della mobilità elettrica efficiente e fondatore dell’azienda I-FEVS (Interactive Fully Electrical Vehicles).
 

I rappresentanti di primarie industrie del settore automobilistico ed energetico hanno aderito con entusiasmo all’IABM2017: Enrico Pisino, responsabile innovazione del gruppo Fiat Chrysler Automobiles (FCA), Federico Caleno, responsabile per lo sviluppo dell’elettro-mobilità presso l’ENEL e Silvio Brignone, presidente del consiglio di amministrazione di Bitron Poland, importante produttore di componenti elettromeccanici ed elettronici per il settore automotive ed energetico. Sono intervenuti inoltre Artur Kalicki, Business Development Manager della compagnia energetica polacca TAURON e Bertram Moeller – Managing Director – Product Engineering di NEXTEER AUTOMOTIVE in Germania.

 

Il settore automotive è un fondamento dell’economia europea. Per motivi geopolitici, la Polonia è un attore strategico. A dimostrazione di ciò si può osservare l’entità degli investimenti nel settore automotive. Porto l’esempio di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) che ha già investito in Polonia più di 16 miliardi di zloty – sottolinea Beata Dziekanowska, Consigliera della Camera di Commercio e Corporate PR Manager del Gruppo FCA in Polonia.

 

Durante l’IABM2017 si sono anche presentate alle aziende estere presenti le opportunità di investimento in Polonia. Mariusz Rykała, Vice Presidente della Zona Economica Speciale di Katowice, dopo un’approfondita presentazione sui vantaggi e le agevolazioni fiscali per le aziende ha accompagnato un gruppo di 25 investitori a visitare le nuove aree di investimento nelle località di Tucznawa e Dąbrowa Górnicza.

 

Il 29 novembre, secondo giorno dell’IABM2017, è stato interamente dedicato al business. Centinaia di contatti d’affari tra le aziende partecipanti durante le 5 sessioni dello speed business mixer e nei successivi incontri B2B con VIP BUYER del settore automobilistico.

 

La prima edizione dell’International Automotive Business Meeting è stata organizzata dalla Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia congiuntamente con l’Associazione Europea dei Fornitori di Automezzi CLEPA, la Zona Economica Speciale di Katowice KSSE e il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Polacco e dell’Ambasciata d’Italia in Polonia.

 

L’IABM2017 è stato realizzato grazie al supporto delle seguenti aziende: Bitron Poland, Pirelli, Generali, Fiat Chrysler Automobiles (FCA), Bank Pekao SA, Gi Group, PL Europainting, Gam Consulting Group, Lanzi S.r.l, mBank, TEXA, KPMG, IMI Consulting, SUEZ e Plascotech.

 

La Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia (CCIIP) è un’associazione senza scopo di lucro riconosciuta dal Governo italiano. La CCIIP rappresenta ufficialmente i più grandi investimenti italiani in Polonia. Nata nel 1996 su iniziativa di alcuni imprenditori italiani, la CCIIP nel corso di questi 20 anni è diventata una business community rispettata ed influente che annovera una base associativa di oltre 130 soci, sia italiani che polacchi.

Tags