Home » Lifestyle » sport » La seconda volta della Polonia

La seconda volta della Polonia

Quando ad aprile 2007 l’organizzazione dei Campionati Europei 2012 è stata assegnata alla Polonia e all’Ucraina è diventato ovvio che i bianco-rossi avrebbero giocato per la seconda volta di seguito la fase finale dei campionati del Vecchio Continente. Quattro anni fa la Polonia, guidata da Leo Beenhakker, per la prima volta è approdata ad una fase finale dell’Europeo, in Austria e Svizzera, fermandosi però alla fase a gruppi.

Durante le qualificazioni ai Mondiali di Calcio in Sudafrica Leo Beenhakker è stato licenziato dall’incarico di selezionatore della squadra polacca e Stefan Majewski è diventato il suo successore temporaneo. Nell’ottobre del 2009 Franciszek Smuda è stato scelto come nuovo allenatore della squadra nazionale. Gli è stato chiesto un obiettivo preciso: approdare ai quarti di Euro 2012. Smuda ha riportato i maggiori successi nella metà degli anni novanta quando con la squadra Widzew ?ód? è arrivato alla fase a gironi della Champions League e con la stessa squadra ha vinto due volte il campionato polacco. Come trainer della Polonia da due anni e mezzo lavora sulla squadra provando decine di giocatori.

Gli scandali non sono mancati durante le selezioni. Dalla squadra sono stati eliminati: Artur Boruc, portiere della Fiorentina, e Micha? ?ew?akow che attualmente gioca nel Legia Warszawa. Il motivo? Secondo il selezionatore hanno avuto un comportamento criticabile durante il volo di ritorno dal Nord America. Anche S?awomir Peszko ha perso la sua chance poco prima dei campionati. Il centrocampista che gioca in Germania nel FC Koeln, essendo sotto l’effetto dell’alcool, ha iniziato una lite con un tassista e dopo l’intervento della Polizia è finito in un ricovero per ubriachi.

Durante il sorteggio dei gironi il destino è stato benevolo per la squadra polacca. I bianco-rossi si sono trovati nel gruppo teoricamente più facile con russi, greci e cechi.

Nella scelta ultima dei giocatori della squadra nazionale, l’allenatore Franciszek Smuda non è stato coerente fino alla fine. Nella nazionale ci sono calciatori che giocano raramente nelle loro squadre. Smuda è stato inflessibile nei confronti dei tre esclusi eccellenti. Anche se Boruc brilla nella Fiorentina, ?ew?akow è un sostegno per la difesa del Legia e Peszko gioca regolarmente nella FC Koeln, nessuno di loro è riuscito a far cambiare idea a Franciszek Smuda.

L’annuncio della composizione dell’ampia squadra di 26 persone da parte di Franciszek Smuda non ha suscitato sorpresa, i convocati sono quelli che l’allenatore aveva già mostrato di preferire. Tra i portieri c’è Wojciech Szcz?sny dell’Arsenal. Il suo sostituto, come nell’Arsenal, doveva essere ?ukasz Fabia?ski, ma poco prima dei campionati è rimasto contuso e questo fatto l’ha escluso dal torneo di giugno. Vista la situazione il portiere di riserva sarà Przemys?aw Tyto?, portiere della PSV Eindhoven, che nella sua squadra è solamente il secondo portiere. È stato sorprendente che il selezionatore nella sua scelta ha tralasciato Tomasz Kuszczyk che ha ricevuto molti apprezzamenti per la sua stagione nel Watford. La sorpresa è stata ancora più grande perché Franciszek Smuda ha dichiarato di scegliere solamente i calciatori che giocano regolarmente nei loro club. In questo caso l’allenatore polacco ha mostrato una certa incoerenza.

Il maggiore problema di Franciszek Smuda è organizzare una difesa di buon livello. Un’eccezione in difesa la costituisce il terzino destro ?ukasz Piszczek. Il difensore della squadra campione tedesco Borussia Dortmund è uno dei migliori terzini destri della Bundesliga e forse anche in Europa. Tanto che tra i club interessati all’acquisto di Piszczek ci sono Inter e Real Madrid. Nella parte centrale della difesa dovrebbero giocare Marcin Wasilewski e Damien Perquis, che gioca nel Sochaux. Il primo è un calciatore dell’Anderlecht Bruxelles, dove però gioca difensore laterale di destra. Perquis, invece, non ha giocato nel corso degli ultimi mesi a causa di frattura alla mano. Per la posizione di terzino laterale di sinistra Smuda può puntare su Sebastian Boenisch, che per via della contusione del ginocchio durante la stagione attuale nella Werder Brema ha giocato solo quattro partite. L’alternativa per Boenisch sarà Jakub Wawrzyniak, ma Franciszek Smuda apprezza molto di più il difensore dellaWerder.

Le maggiori chance per giocare nella posizione di mediano di appoggio nella nazionale polacca ce l’hanno Rafa? Murawski (Lech Pozna?) e Eugen Polanski (Mainz). La presenza di quest’ultimo nella squadra suscita grandi controversie, perché in precedenza il calciatore ha dichiarato di non essere interessato a far parte della nazionale polacca. Per la posizione di mediano di interdizione l’allenatore può puntare su Dariusz Dudka (Auxerre) e Adam Matuszczyk (Fortuna Dusseldorf). Per la posizione di mediano di spinta si giocheranno il posto Ludovic Obraniak (Bordeaux) e Adrian Mierzejewski. Prima dell’inizio della scorsa stagione il Polonia Warszawa ha venduto Adrian Mierzejewski al Trabzonsport per 5,25 milioni di euro. Con la squadra, vicecampione di Turchia, il giocatore ha giocato in Champions League. Purtroppo durante la stagione Mierzejewski sempre più spesso è finito in panchina. C’è anche Rafa? Wolski, la rivelazione dell’ultima stagione T-Mobile extraclasse. Al giovane mediano del Legia sono interessati club come Lazio e Borussia Dortmund. Il diciannovenne Wolski è un calciatore universale: può giocare sia al centro che sulle fasce. All’ala destra di sicuro vedremo Jakub B?aszczykowski. Il calciatore della Borussia Dortmund è anche il capitano della nazionale polacca. Per la posizione d’ala sinistra concorreranno Kamil Grosicki (Sivasspor) e Maciej Rybus (Terek Grozny).

In attacco un posto sicuro ce l’ha Robert Lewandowski. L’attaccante del Borussia in questa stagione precedente ha segnato 22 goal. Sicuramente è la maggiore star della nazionale polacca. Il ventitreenne attaccante ha tante chance per diventare uno dei cannonieri degli Europei. I maggiori club europei, tra cui Manchester United e Bayern Monaco, hanno puntato gli occhi su di lui. Comunque i dirigenti del Dortmund hanno detto che Lewandowski non è “in vendita”. Pawe? Bro?ek (Trabzonsport, ultimamente “prestato” alla Celtic) e Artur Sobiech (Hannover 96) sono le riserve nel ruolo di Lewandowski.

Il trio del Dortmund (Piszczek, B?aszczykowski, Lewandowski) e Szcz?sny sono le maggiori star della nazionale polacca. Ma chi può essere la rivelazione dei bianco-rossi? Le maggiori chance le ha Wolski, che pur essendo giovane, ha già dimostrato le sue potenzialità.

La nazionale polacca affronterà la Grecia nella partita inaugurale degli Euro (l’8 giugno a Varsavia), poi la Russia (il 12 giugno a Varsavia) e la Repubblica Ceca (il 16 giugno a Breslavia).

Riassumendo, l’obiettivo minimo per i bianco-rossi è arrivare ai quarti di finale. Se i polacchi non lo raggiungeranno, Franciszek Smuda perderà probabilmente la panchina della nazionale. A decidere del suo futuro sarà quindi la circostanza se i suoi giocatori giocheranno all’euro 3 o 4 partite. Andrzej D?browski cantava: “Manca un passo dall’innamorarsi”. In questo caso manca solo una partita.

Tags