Home » Lifestyle » “Vespoholismo”

“Vespoholismo”

Intervista a Marek Witon “Cipiór”

Buongiorno, come nasce il Vespa Club Polska?

Ufficialmente il Vespa Club Polska nasce il 13 gennaio 2003 ma le origini del Club le possiamo datare un può prima. Nel 2001 ho comprato una Vespa GS del 1961 la moto non funzionava e dovevo riparala. Purtroppo avevo dei problemi per trovare i ricambi per la mia Vespa e ho fatto la ricerca sul internet. Non era facile trovarli perché in Polonia era più conosciuta la Lambretta che la Vespa. In quel tempo ho conosciuto gli amici, che già erano grandi appassionati di Vespa, Piotr Kulesz? “Kuler” di Varsavia e  Szymon Chojnowskiego “Ortos” di Wroc?aw. Nel 2002 insieme con mia moglie siamo andati in Austria e siamo rimasti sorpresi perché là in ogni paese esistono i club di Vespa che raccolgono tantissimi appassionati. Allora in quel momento abbiamo pensato perché non fondare uno in Polonia? Importante momento per il club fu l’incontro a ?ód? (Moto Bazar Weteran a ?ód? 11.01.2003)

Allora 2003 si può considerare come data ufficiale del inizio di Vespa Club Polska?

Sì, 13 giugno 2003 abbiamo creato il nostro sito web abbiamo comprato il dominio e abbiamo cominciato le attività. Nell’idea di creare questo club c’era la volontà di aiutarsi reciprocamente per esempio per risolvere problemi tecnici degli scooter, l’acquisto di ricambi etc. Vorrei aggiungere che il nostro club funziona rigorosamente come attività no profit, nonostante il fatto che si potrebbe guadagnare qualcosa.

Quali i momenti più importanti del vostro club?

Uno dei più importanti eventi legati con la storia del nostro club era la prima esibizione delle nostre Vespe nel “V Skuteromania – Raduno Nazionale del scooter d’epoca e classici” a Piaseczno il 10-11.07.2005. Un altro momento importante è stata la partecipazione al meeting internazionale della Vespa degli associati di F.I.V (Federation Internationale Des Vespa Clubs)  ovvero “Eurovespa 2005 – Pörtschach” a  Klagenfurt in Austria. Durante questo evento siamo stati accolti nel gruppo europeo della Vespa. Un momento indimenticabile quanto durante la serata di gala davanti al 8 mila di partecipanti di tutto mondo è stata esposta la bandiera polacca.

Quante volte vi incontrate?

Ci incontriamo inl raduni nazionali in tutta Polonia e inoltre ci vediamo ogni anno a Varsavia per farci gli auguri prima di Natale e per festeggiare il giorno di San Valentino “Vespovalentynki”, e a Wroc?aw ci incontriamo prima di Pasqua per gli auguri. Ma se qualche lettore di Gazzetta Italia volesse partecipare ai nostri incontri a Varsavia per conoscere meglio le nostre vespe lo invitiamo ogni mercoledì alle ore 19 davanti di monumento di Nicola Copernico.

I prossimi raduni?

20-25 maggio a ?l?sk, 20-22  giugno a ?ód? e il secondo weekend di settembre nei pressi di Varsavia, ancora dobbiamo decidere dove fare questo raduno (prendiamo in considerazione Warka, Sochaczew o zona di Zgierz). Per sapere di più vi invitiamo di visitare il nostro sito www.vespaclub.org.pl

Come supporta la tua moglie il fatto che tu dedichi tante energie a questa passione?

Hm..una domanda interessante…Mia moglie si è innamorata della vespa quando la prima volta ha fatto un giro con la mia “Bellezza” del 61 e mi pare che da quel momento lei abbia accettato il mio hobby. Mia moglie ha organizzato paio di raduni autunnali e quando il nostro club passava momenti di difficoltà mi ha dato un supporto importante. In questa occasione vorrei ringraziare tutte le mogli che rispettano e chiudono un occhio su questo nostro hobby. Oltre alla moglie anche mio figlio di 3 anni mi dà un supporto importante nello sviluppare la mia passione visto che gira sotto casa con la sua vespa elettrica. Spero che tra pochi anni mio figlio guiderà una vespa vera, ora mi fa compagnia quando scendo in garage a riparare la moto.

Hai partecipato a qualche raduno di World Vespa Days organizzato in Italia?

Fu l’inizio dell’amore per l’Italia e probabilmente la causa della mia passione. Nel 2004 siamo andati con mia moglie a visitare la Mecca per gli appassionati di Vespa: il Museo Piaggio a Pontedera. Nel 2006 siamo andati ad un World Vespa Days a Torino dove erano presenti circa 8 mila partecipanti, con grande orgoglio guardavo come la bandiera polacca sventolava avanti al Palazzo Reale. L’anno dopo, 2007, in un altro raduno abbiamo girato insieme con circa 7 mila Vespe per le pittoresche strade di San Marino. Mi ricordo con grande affetto il meeting World Vespa Days a Torino nel 2006 una passeggiata con la moto lungo il fiume Po, una strada piena di curve e intorno profumo di grano, mais, aranci e gente delle piccole città sorridenti, dove sembra che nessuno guardi l’orologio e soprattutto si beve un ottimo caffè.

Quanti associati ci sono nel Vespa Club Polska?

Non abbiamo un elenco di associati, nè tessere. Vespa Club Polska è una organizzazione aperta ogni uno può diventare membro, la Vespa è il nostro hobby e se uno vuole diventare uno della nostra famiglia è il benvenuto. Attualmente sul nostro sito sono registrate circa 1200 persone invece ai raduni si presentano 50-100 vespe, in un meeting erano presente anche 120 vespe. Sul nostro forum virtuale durante tutto l’anno sono attive 150-180 persone.

Cambieresti la tua Vespa per un’altra moto, diciamo una Harley Davidson?

Sì e no…oltre alla Vespa possiedo nella mia collezione anche una Triumph Bonnevilla SE’10. Qualcuno mi può accusare d’aver tradito la Vespa perché possiedo un moto che si associa con la cultura Rockers. Negli anni 60-70 in Gran Bretagna le culture Rockers&Modys (che giravano con le Vespe e Lambrette) non si amavano.Per fortuna questi tempi sono passati e ora con gran piacere ogni tanto faccio un cambio tra Vespa e Triumph.

Ringrazio per l’intervista Marek Witon, e ai tutti soci del Vespa Club Polska auguro: buon viaggio!

Tags