Aumentano significativamente i prezzi nel settore edile

0
100
ptr

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

“Questa primavera la finitura e riparazione degli appartamenti sarà più costosa rispetto all’anno scorso” ha ammesso Pawel Kisiel, presidente della società di costruzioni Atlas. Kisiel ritiene che tale situazione è, tra l’altro, dovuta all’interruzione  delle catene di approvvigionamento dalla Cina, ma anche al gelo in Texas che aveva causato molti guasti nelle raffinerie che fabbricano e forniscono vari componenti per le costruzioni. Di conseguenza, mancano le materie prime per la produzione, ad esempio il polistirolo espanso o le vernici. Infatti i prezzi di questi prodotti stanno aumentando di mese in mese del 30%, alcuni sono saliti addirittura del 100% rispetto all’anno scorso. Inoltre, Kisiel ha spiegato che a causa dell’irrigidimento delle restrizioni sanitarie che oggi sta per annunciare il governo, la chiusura del settore edile sembra essere reale, ma se le consegne non saranno vietate, tutti gli ordini dei clienti potranno essere realizzati online. Il presidente di Atlas ha anche aggiunto che durante i lockdown il suo settore non era stato colpito così fortemente come gli altri settori dell’economia, dunque adesso sarebbe in grado di resistere all’eventuale chiusura di 2 o 3 settimane. Secondo lui al momento sicura è la continua crescita dei prezzi dei materiali da costruzione che oltre alla pandemia è dovuta anche alla politica ambientale, il cosiddetto “Green Deal” che persegue l’Unione europea.

https://www.money.pl/gospodarka/przez-pandemie-ceny-niektorych-materialow-budowlanych-wzrosly-juz-o-sto-procent-6621293428239232a.html

Quest'articolo è disponibile in: Italiano