Concerto d’inaugurazione Festival Serate Musicali Cracoviensis

0
47

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

Festival Serate Musicali Cracoviensis – 10.04.2022 ore 18:00, Aula Florianka, ul. Senera Fenn’a 15, Kraków (entrata libera)

Breve nota del direttore artistico 

La presente serata musicale in cui collaborano artisti polacchi ed italiani è un’idea non solo artistica ma soprattutto di integrazione e di fratellanza tra musicisti di diverse Nazioni Europee. La prima serata del Festival Serate Musicali Cracoviensis è dedicata alla nuova musica scritta per fiati, un repertorio che vede 7 prime esecuzioni, di cui 5 assolute (mondiali) e 2 nazionali (prime polacche). Gli organici strumentali variano dal duo oboe e pianoforte a diversi ensemble di fiati, dal trio d’ance al quintetto di fiati, dal quartetto al sestetto di fiati con pianoforte. Compositori italiani e polacchi hanno dato il loro importante contributo scrivendo ed adattando nuovi brani per fiati. Questo repertorio viene eseguito da prestigiosi musicisti, fattore che contribuisce all’alto livello delle esecuzioni ed al successo di questa idea.

La mia vita artistica e privata è essa stessa un esempio di possibile e felice connubio di tradizioni e culture di diverse Nazioni. Per me che ho la duplice cittadinanza italiana e polacca è un sogno realizzare questo evento, sogno che si realizza grazie al contributo di tutti coloro che hanno collaborato a questa mia iniziativa.

É doveroso ringraziare le due Istituzioni che hanno reso possibile questo evento: l’Istituto italiano di Cultura di Cracovia ed il Dipartimento di Strumenti a Fiato e Fisarmonica dell’ Accademia di Musica di Cracovia Krzysztof Penderecki. É doveroso ringraziare tutti i compositori e i fantastici musicisti che hanno deciso di partecipare a questa serata speciale.

Un grazie va alla scrittrice Katarzyna Majgier che ha permesso di utilizzare la sua splendida fotografia, foto che ben rappresenta il titolo del Festival Serate Musicali Cracoviensis. Devo molto al professor Piotr Lato e lo ringrazio per l’entusiasmo e la costante partecipazione. Spero in un prosieguo di questo Festival, il cui scopo è quello di rafforzare la collaborazione artistica tra musicisti polacchi ed italiani e di dare spazio a giovani compositori dei nostri Paesi.

Un ringraziamento particolare ed affettuoso a mia moglie Małgorzata per aver ideato e realizzato lo splendido poster ed i programmi di sala di questa prima edizione del Festival!

Wrocław 04.04.2022 Francesco Bottigliero

Programma

Antoni Szałowski: Sonatina per oboe e pianoforte (1946)
Temporal Duo – Monika Sęk – oboe; Łukasz Dębski – pianoforte

Francesco Bottigliero: Romanza ,,Nowy Sącz” (2017) – prima assoluta
Temporal Duo – Monika Sęk-oboe; Łukasz Dębski – pianoforte

Pantaleo Leonfranco Cammarano: Fragmenta (2002) – prima polacca
Wiesław Suruło – flauto; Maksymilian Lipień – oboe; Piotr Lato – clarinetto

Michał Gronowicz: Epigram V-VIII per ob., cl. e fg.- prima assoluta
LLLeggiero Woodwind Trio (Maksymilian Lipień – oboe; Piotr Lato – clarinetto; Damian Lipień-fagotto)

Tiziano Citro: Under The Stars (2002) – prima polacca
Wiesław Suruło – flauto; Maksymilian Lipień – oboe; Piotr Lato – clarinetto; Damian Lipień – fagotto; Łukasz Dębski – pianoforte

Dawid Pajdzik: Dr JanKeys (2019) – versione per quintetto di fiati – prima assoluta
Wiesław Suruło – flauto; Maksymilian Lipień – oboe; Piotr Lato – clarinetto; Damian Lipień – fagotto; Tadeusz Tomaszewski – corno

Pantaleo Leonfranco Cammarano: Quintetto n. 1 “Cinque sensi” (2022) – prima assoluta
Wiesław Suruło – flauto; Maksymilian Lipień – oboe; Piotr Lato – clarinetto; Damian Lipień – fagotto; Tadeusz Tomaszewski – corno

Francesco Bottigliero: Verbovaya Doshchechka, Introduzione, tema e variazioni – prima assoluta
Wiesław Suruło – flauto; Maksymilian Lipień – oboe; Piotr Lato – clarinetto; Damian Lipień – fagotto; Tadeusz Tomaszewski – corno; Francesco Bottigliero – pianoforte

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco