Emendamento alla legge sulla Corte Suprema a rischio incostituzionalità

0
62

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl.

Venerdì, il Sejm polacco ha approvato un emendamento alla legge sulla Corte Suprema, che, come attuazione di una delle cosiddette “pietre miliari” della riforma deve garantire che la Polonia riceva fondi europei del Piano di Ricostruzione Nazionale. Tuttavia, Aleksander Stępkowski, un giudice della Corte Suprema, afferma che questo emendamento è incostituzionale su molti livelli. A suo avviso, l’emendamento rappresenta principalmente una minaccia per la conservazione dell’identità polacca. Sottolinea inoltre che il suo testo non è stato creato esclusivamente dal governo polacco, ma principalmente dalla Commissione europea. Secondo l’emendamento, i casi relativi alla responsabilità disciplinare dei giudici sarebbero risolti dalla Corte amministrativa suprema. È prevista anche l’estensione dell’indipendenza della magistratura. Stępkowski afferma che l’adozione dell’emendamento in questa forma creerebbe le condizioni per creare pressioni sui giudici. Il motivo dell’adozione dell’emendamento è il riconoscimento da parte del Tribunale Costituzionale dell’incostituzionalità dell’atto adottato dalla Corte suprema nell’aprile 2020.

https://www.pap.pl/aktualnosci/news,1521653,portavoce-della-corte-suprema-promossa-venerdì-novela-sul-sn-na-wielu?

Quest'articolo è disponibile in: Italiano