FMI: la Polonia può spendere di più per combattere la crisi

0
123

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Il Fondo Monetario Internazionale valuta che dirigere i fondi pubblici solo alle industrie colpite da restrizioni sanitarie potrebbe lasciare alcune imprese associate ai settori colpiti senza aiuto. Il FMI ha scritto nel suo rapporto che la resilienza del settore delle imprese e del mercato del lavoro, con il forte sostegno delle misure anti-crisi del governo e della Banca Nazionale Polacca, dovrebbe rafforzare la forte ripresa economica in Polonia. Il fondo stima che nel 2020 la Polonia abbia vissuto una delle recessioni più leggere tra i paesi dell’Unione Europea, con un calo del Prodotto Interno Lordo (PIL) del 3,4% nel 2020. Finora la Polonia ha speso circa 180 miliardi di zloty per combattere la crisi. Mentre la pandemia svanisce e la ripresa si approfondisce, la politica dovrebbe evolversi verso il sostegno alla riqualificazione dei dipendenti e l’implementazione di soluzioni che stimolano gli investimenti. Il FMI ricorda che il tasso di interesse è stato ridotto praticamente a zero (allo 0,1% dall’1,5%) e la Banca Nazionale Polacca ha inoltre implementato acquisti di attività. Secondo il FMI, l’inflazione media annua nel 2021 sarà del 2,6%, nel 2022 del 2,2%, nel 2023 del 2,3%. e del 2,5% negli anni 2024-2025. Il FMI ha anche sottolineato che il mantenimento dei prestiti sarà fondamentale per la ripresa economica dopo la pandemia Covid-19 e raccomanda al settore bancario di adottare un approccio attivo alla conclusione di accordi sui prestiti immobiliari in valuta estera. La Banca Centrale Polacca ha scritto in un comunicato che il fondo ritiene che la Banca nazionale polacca abbia adeguatamente allentato il corso della politica monetaria, integrando le sue attività in ambito fiscale, il che ha ridotto l’impatto negativo della pandemia sull’economia e il settore bancario, e invece il Ministro delle Finanze ha detto che è soddisfatto della valutazione positiva e dell’economia polacca.

https://biznes.interia.pl/gospodarka/news-mfw-polska-dobrze-przygotowana-do-odbicia-gospodarczego,nId,5037141

 

Quest'articolo è disponibile in: Italiano