L’Emilia Romagna punta sul mercato polacco, il secondo per presenze nella regione

0
95

10 aprile mattina, nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Varsavia si è svolta la conferenza stampa di presentazione della straordinaria, variegata, offerta turistica dell’Emilia Romagna che nel 2023 ha aumentato del 30% le presenze turistiche. “È una regione meravigliosa che unisce la bellezza naturale a quella artistica e architettonica, così come i sapori dei prodotti e dell’eccezionale cucina insieme al grande sapere scientifico che fa sì che in Emilia Romagna vengano prodotte macchine e moto invidiate in tutto il mondo”, ha dichiarato l’Ambasciatore Luca Franchetti Pardo. Poi Piero Cannas, presidente della Camera di Commercio Italiana, ha sottolineato l’importanza per lo sviluppo del turismo dei collegamenti aerei, e l’auspicio di creare una più stretta relazione con le compagnie aeree low cost.

Presente alla conferenza stampa anche il grande ciclista e già commissario tecnico della nazionale italiana ciclismo Davide Cassani che è presidente dell’APT dell’Emilia Romagna. Cassani, nel sottolineare la grande importanza degli eventi sportivi nella regione, ha presentato le tappe di apertura del Tour de France che si svolgeranno tra Firenze, Rimini, Bologna, Piacenza, Torino, manifestazione che per la prima volta partirà dall’Italia il 29 giugno.

L’attenzione dell’Emila Romagna per la Polonia è data dal fatto che nel 2023 il mercato turistico polacco è stato il secondo dopo quello tedesco. Nella conferenza stampa, organizzata da Apt Servizi Emilia-Romagna, presente anche l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini che ha illustrato le novità della vacanza 2024 nella regione di fronte a una platea di giornalisti delle principali testate nazionali e tour operator.

“Il mercato polacco si sta rivelando promettente per il nostro turismo – sottolinea l’assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini – come confermano anche i dati relativi al 2023 che indicano un incremento del +28,8% nelle presenze e +32% degli arrivi dalla Polonia rispetto all’anno precedente”. Tra gli intervenuti Agata Lang, figlia di Czesław Lang, ciclista e presidente del Tour de Pologne che ha donato all’Ambasciatore Luca Franchetti Pardo e a Davide Cassani una maglia del leader del Tour de Pologne.

A seguire c’è stata una degustazione enogastronomica con prodotti tipici regionali, in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura e ai vari Consorzi: Consorzio Tutela Aceto Balsamico Igp di Modena, Consorzio del Prosciutto di Parma Dop, Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano Dop, Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola Igp.