Niente tamponi e nessuna quarantena per chi torna dall’estero

0
303
nor

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Ieri il Ministero della Salute ha informato che i tamponi per il coronavirus e la quarantena non saranno obbligatori al rientro dall’estero. All’inizio d’agosto il ministro Łukasz Szumowski durante un’intervista non ha escluso la possibilità che chi torna dall’estero sarebbe dovuto sottoporsi al tampone obbligatorio e gratuito invece l’Ispettore Sanitario Centrale qualche settimana fa ha ammesso che la decisione sulla quarantena obbligatoria dipenderà dal numero dei casi all’estero. Il direttore dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo ha commentato che le procedure come i tamponi o quarantena non sono necessarie. Il direttore ha anche sottolineato che il rischio di contagio all’estero non è molto più elevato rispetto al turismo domestico. Per le agenzie di viaggi che quest’anno hanno notato la diminuzione del fatturato di quasi l’80 per cento la decisione del Ministero della Salute è un sollievo. Secondo gli esperti la quarantena obbligatoria avrebbe soltanto peggiorato la situazione del settore turistico.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano