Terni, inaugurato corso di laurea in Ingegneria industriale con Università di Varsavia

0
1025

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Ieri mattina a Terni, nella sede del Polo Scientifico Didattico, è stato inaugurato il nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria industriale, con doppio titolo, avente valore sia in Italia che in Polonia. “Un altro importante passo per l’internazionalizzazione del polo universitario ternano grazie a questa iniziativa resa possibile dall’accordo stipulato dall’Ateneo di Perugia con l’Università Politecnica di Varsavia, nei primi giorni di febbraio”.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il rettore Franco Moriconi, il coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria Industriale Federico Rossi, il delegato per le relazioni internazionali Elena Stanghellini, il direttore del centro linguistico d’Ateneo (CLA) Luigi Russi, il direttore del dipartimento di Ingegneria Giuseppe Saccomandi e il delegato del rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni Massimo Curini. Sono inoltre intervenuti il presidente della Fondazione Carit, Marco Fornaci e Moreno Rosati dello staff del sindaco di Terni.

“Il corso di laurea in Ingegneria Industriale – ha spiegato il professor Rossi, che ha operato al buon esito dell’iniziativa – è il primo, tra quelli di area ingegneristica dell’Ateneo, ad offrire questa importante caratteristica del titolo, con il vantaggio significativo rispetto ai programmi di scambio internazionali che gli studenti al termine del loro percorso di studi conseguiranno sia il titolo di studio italiano che quello polacco. La procedura è già concretamente avviata e nei primi giorni di marzo quattro studenti del polo ternano partiranno per un soggiorno di almeno sei mesi nell’Università di Varsavia, dove seguiranno i corsi in lingua inglese e al termine sosterranno gli esami”.

Il direttore del dipartimento di Ingegneria Saccomandi ha evidenziato l’interesse del dipartimento nei confronti di Terni, già da quando Ingegneria era una facoltà. Un interesse motivato dalle attività industriali e produttive di Terni, dove l’Università di Perugia già ai primi degli anni Novanta istituì il corso di laurea in Ingegneria dei Materiali, oggi diventato ingegneria industriale.

La professoressa Stanghellini ha ricordato il grande sforzo compiuto dall’Università per incrementare le relazioni internazionali con un forte aumento del numero di studenti in mobilità e soprattutto dei Paesi, non solo europei ma di tutti i continenti. Il prof. Russi ha ricordato il lavoro di supporto alla mobilità studentesca offerto dal Centro linguistico d’Ateneo, pronto a garantire corsi di lingue italiana e straniere anche per il polo ternano. Il professor Curini ha evidenziato il passo in avanti, sia in qualità che in quantità, compiuto con la laurea internazionale a doppio titolo che fa seguito al dottorato internazionale che ha sede nel Polo Ternano.

Il rettore Moriconi ha tratto le conclusioni della cerimonia esprimendo grande soddisfazione, sua e dell’Ateneo, per il nuovo corso internazionale e ha anche ringraziato coloro che hanno reso possibile questa iniziativa. “E’ la concreta testimonianza – ha sottolinea il Rettore – del vero interesse dell’Università di Perugia per Terni, non come per un qualsiasi distaccamento universitario, ma con la chiara volontà di attribuire un ruolo strategico al Polo di Terni. La laurea a doppio titolo è un passo importante, ma non è il solo. Il Polo scientifico didattico di Terni – ha concluso Moriconi – ha per noi una funzione non solo all’interno del territorio regionale umbro, ma anche e soprattutto come polo di attrazione per studenti provenienti dalle regioni vicine”.

BANDO PER BORSE DI MOBILITA’ STUDENTI:

Requisiti per la partecipazione

Il Bando è rivolto ai candidati in possesso dei seguenti requisiti:

* essere iscritti per l’A.A. 2013/2014 al I anno del Corso di Laurea Magistrale in ingegneria industriale dell’Università degli Studi di Perugia e mantenere lo status di studente iscritto a tale corso per tutta la durata della mobilità;

* avere una buona conoscenza della lingua inglese (TOEFL: minimo 87 punti – internet test; minimo 567 punti – test cartaceo, livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue); se di madrelingua allegare auto-certificazione.

Criteri di selezione e comunicazioni. La commissione selezionerà i candidati sulla base dei seguenti criteri:

* numero totale di crediti acquisiti alla scadenza del presente bando;

* voto di laurea del corso di Laurea Triennale;

* media ponderata delle votazioni di tutti gli esami superati alla scadenza del presente bando, con i relativi crediti;

* conoscenza della lingua inglese (pari minimo ad un livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue).

Durata, spese di viaggio: ai vincitori verrà assegnata un contributo di mobilità di euro 380,00 mensili, e godranno del beneficio dell’esenzione dalle tasse universitarie presso l’Università ospitante. Gli studenti vincitori riceveranno un contributo forfettario di Euro 550,00 come rimborso delle spese di viaggio.

(ternioggi.it)

Quest'articolo è disponibile in: Italiano