Varsavia, pompieri al lavoro 12 ore per domare incendio su ponte

0
904

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

I vigili del fuoco hanno lottato dodici ore per contenere un incendio scoppiato sul principale ponte di Varsavia, che ha reso inutilizzabile uno degli snodi chiave per i trasporti nella capitale della Polonia.

Nessuno è rimasto ferito, ma si teme ci siano norevoli danni strutturali al Ponte Lazienkowski, un’arcata d’acciaio costruita quarant’anni fa per cui sono stati già previsti lavori di ammodernamento.

“La principale operazione è durata dodici ore”, ha indicato il portavoce dei vigili del fuoco, Pawel Fratczak, “Ma i vigili del fuoco stanno continuando a monitorare il sito. Gli esperti esamineranno le condizioni del ponte, per verificare eventuali danni strutturali. Ma è già chiaro che l’asfalto per un lungo tratto dovrà essere rifatto”.

Le autorità temono inoltre che le fiamme abbiano danneggiato i cavi per le telecomunicazioni, il gas e l’elettricità che corrono lungo il ponte di 423 metri che attraversa il fiume Vistula. Gli sforzi hanno coinvolto 144 pompieri mobilitati su entrambe le rive del fiume, oltre che una chiatta che spruzzava getti di acqua sulla struttura in fiamme. Il rogo è divampato alle 17.30 di sabato, quando assi di legno sistemate sotto il ponte a sei corsie hanno preso fuoco, diffondendosi rapidamente alle altre parti in legno della struttura. Il ponte Lazienkowski era già stato colpito da un incendio quarant’anni fa, nel 1974.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano