2020 buon anno per gli investimenti esteri diretti in Polonia

0
58

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

La Banca nazionale polacca ha informato che nel 2020 l’influsso del capitale derivante dagli investimenti esteri diretti è stato pari a 54 miliardi di złoty. A crescere il suo valore sono stati soprattutto i reinvestimenti dei rendimenti (pari a 44,2 miliardi di złoty), gli acquisti e l’apporto di capitale (16,8 miliardi di złoty). A diminuire il saldo, invece, sono state le operazioni da parte degli strumenti di debito. L’impatto della pandemia sul flusso degli investimenti esteri diretti ha causato globalmente un calo del 35%, ma in Polonia in quel periodo del tempo il valore di questo tipo di investimenti è cresciuto del 4% rispetto al 2019. La crescita è derivata in gran parte dalle decisioni degli investitori che hanno reinvestito i rendimenti raggiunti nelle imprese non polacche. Secondo la Banca nazionale i debiti derivanti dagli investimenti esteri diretti sono stati pari a 938,6 miliardi di złoty. La crescita del valore dei titoli e delle azioni ha fatto sì che la differenza fosse pari a 24,9 miliardi di złoty con una crescita del 2,7%. La Banca centrale ha fatto presente che i maggiori investitori diretti in Polonia sono la Germania, la Francia e gli Stati Uniti, sottolineando l’importanza degli investimenti nell’industria automobilistica.

https://www.polskieradio24.pl/42/273/Artykul/2886707,Mimo-pandemii-wartosc-zagranicznych-inwestycji-w-Polsce-wzrosla-NBP-tlumaczy-dlaczego

Quest'articolo è disponibile in: Italiano