Confindustria Polonia taglia il traguardo delle 100 imprese associate

0
215

Due traguardi nel segno del 100. Questo il numero delle edizioni di Gazzetta Italia e 100, da alcune settimane, è anche il numero di imprese associate a Confindustria Polonia, l’Associazione degli imprenditori italiani che operano nel mercato polacco. Nata nel 2019, l’Associazione ha raccolto rapidamente l’adesione di una nutrita truppa delle tante aziende italiane presenti in Polonia, che si traduce in una rete di imprese rappresentate che operano in tutto il territorio polacco, con una particolare concentrazione nelle regioni di mazowieckie, śląskie e dolnośląskie. «Nonostante un primo periodo caratterizzato dalle gravi circostanze legate alla pandemia che abbiamo fortunatamente superato, il percorso di crescita dell’Associazione fino ad oggi è stato netto e motivo di orgoglio, come certifica l’importante traguardo appena raggiunto» spiega Alessandro Saglio, Direttore Generale di Confindustria Polonia, che aggiunge «Confindustria Polonia ha superato in breve tempo la fase di “start up” e si presenta oggi come una realtà consolidata e pienamente operativa nel supporto alla comunità imprenditoriale italo-polacca».

Il 2023 dell’Associazione è stato particolarmente intenso e ricco di eventi che hanno messo al centro la costruzione di ponti economici, sociali e culturali tra la Polonia e l’Italia. Le iniziative dell’Associazione hanno spaziato da eventi legati a specifici settori economici, come il recente “Work Smart: il lavoro che cambia in periodi di sfide”, durante il quale sono stati esplorati i principali trend legati al mondo del lavoro, fino a progetti legati alla beneficenza e al dialogo tra la cultura italiana e quella polacca. Grande attenzione è stata inoltre data all’attualità: i temi legati agli sviluppi della guerra in Ucraina e, in particolare, dell’apporto delle imprese italiane nel futuro processo di ricostruzione del territorio ucraino sono stati al centro di incontri e conferenze durante le quali Confindustria Polonia è stata parte attiva.

La partnership strategica con player quali Targi Kielce (tra i leader nel settore fieristico in Polonia) costituisce un valore aggiunto di fondamentale importanza, anche nella promozione di eventi in rappresentanza del Sistema Italia in Polonia. In particolare, la partecipazione del team di Confindustria Polonia a varie fiere organizzate da Targi Kielce durante l’anno (tra cui STOM, dedicata al settore della lavorazione dei metalli e Plastpol, dedicata al settore delle materie plastiche) ha consentito di raggiungere direttamente le imprese italiane presenti, favorendo il networking associativo. La partecipazione dell’Associazione alle fiere di settore ha consentito inoltre l’organizzazione di eventi tematici e di approfondimento all’interno delle fiere stesse, come il seminario “Industria italiana delle macchine per materie plastiche e gomma: relazioni con la Polonia e prospettive per il futuro”, organizzato durante Plastpol.

L’anno si concluderà in continuità con i mesi già trascorsi, con il ritorno di appuntamenti ormai diventati dei punti fissi nella programmazione di Confindustria Polonia e l’organizzazione di nuovi eventi. «A settembre vivremo un momento molto importante per la nostra Associazione, con l’organizzazione dell’Assemblea dei soci che sancirà il rinnovo del consiglio direttivo. In autunno partiremo per la consueta serie di appuntamenti del Roadshow di presentazione della Guida Paese Polonia 2023, il documento informativo di Confindustria Polonia giunto alla sua terza edizione. Non mancheranno inoltre nuovi eventi di approfondimento, come quello dedicato alla cybersecurity previsto per il mese di novembre. Chiuderemo l’anno con un momento di convivialità, per salutare insieme ai nostri soci il 2023 e accogliere il nuovo anno durante la Cena di Natale» spiega il direttore Saglio che, in chiusura, ringrazia i soci e partner strategici di Confindustria Polonia «Senza il prezioso supporto di Generali, PLOH, Rina e Senatrans non avremmo potuto raggiungere il prezioso traguardo dei 100 soci. A loro va il nostro plauso per averci sostenuto fin dal primo momento, arrivando insieme a festeggiare questo primo ma grande traguardo».