Dworczyk: entro 5 aprile vogliamo concludere il programma “Volo a casa”

0
554

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Secondo quanto affermato dal capo della cancelleria del presidente del Consiglio dei ministri Michał Dworczyk entro il 5 aprile il governo vuole concludere il programma “Volo a casa” (LOT do Domu). Nel programma avviato il 15 marzo vengono organizzati voli charter per i cittadini polacchi (e stranieri che rientrano nelle prescrizioni) che desiderano tornare in Polonia. Nel quadro del programma saranno realizzati in totale oltre 400 voli e più di 45mila polacchi ritorneranno nel Paese. “Non escludiamo la possibilità di voli ulteriori se apparirà tale necessità” ha affermato il rappresentante del primo ministro. Dworczyk ha parlato inoltre del programma di un ponte aereo con la Cina: gli aerei di LOT dalla prossima settimana trasporteranno dalla Cina i carichi con attrezzatura medica, indumenti protettivi e altri prodotti che mancano sul mercato polacco. Le consegne saranno realizzate in due modi: gratuitamente per le autorità locali e le organizzazioni non governative che vogliono fornire l’assistenza ai servizi sanitari; invece le aziende che intendono importare tale tipo di merci lo potranno fare a condizioni di mercato. Ieri è atterrato il primo trasporto d’attrezzatura medica dalla Cina. Invece martedì il presidente Duda ha parlato al telefono con il presidente della Cina Xi Jinping, lodando gli sforzi del Paese nella lotta contro l’epidemia grazie a cui la Polonia ha potuto acquistare l’attrezzatura medica necessaria. Il presidente polacco ha notato che in questi giorni la Cina produce molte attrezzature mediche e che il Paese ha dato il nulla osta agli acquisti di tali prodotti da parte della Polonia. ”Nei prossimi giorni aspettiamo nuovi aerei con i carichi medici” ha dichiarato Duda.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano