Forum economico Italia-Polonia

0
2105

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

Lo scorso 12 ottobre 2012 al Centro Logistico Sistema Poland Sp. z o.o. in Bieru? si è svolto il Forum Economico Polacco-Italiano. Tra gli ospiti erano presenti tra gli altri Riccardo Guariglia Ambasciatore della Repubblica d’Italia in Polonia, El?bieta Bie?kowska Ministro dello Sviluppo Regionale, Zygmunt ?ukaszczyk, il Voivoda della Silesia, Adam Matusiewicz Presidente del Voivodato della Silesia, Ma?gorzata Sta? Direttore del Reparto dello Sviluppo Regionale presso Ufficio Marsza?kowski del Voivodato della Silesia, Bernard Bednorz Presidente della Regione di Bieru?-L?dziny, Bernard Pustelnik Sindaco della Città di Bieru?.

Hanno partecipato anche Piotr Wojaczek Presidente del Consiglio di Amministrazione della Speciale Area Economica di Katowice, Enrico Bazzi Direttore Generale della Argol Villanova, Enrico Bologna, Direttore Generale della Brembo Sp. z o.o., Giacomo Vessia Presidente della Avio Polska, Luigi Lovaglio Presidente della  Pekao S.A., Marcin Mrowiec Primo Economista della Pekao S.A. Il ruolo del padrone dell’incontro e del moderatore del Forum ha svolto Dino Grasso Presidente  del Consiglio di Amministrazione  Sistema Poland Sp. z o.o.

L’obiettivo del Forum era costruire possibilità di collaborazione tra i rappresentanti delle aziende e le autorità della Regione

Durante l’incontro la parte polacca ha presentato i presupposti del Programma Operativo Regionale per la Slesia per gli anni 2014-2020, le possibilità di investire nell’Area Economica di Katowice, le agevolazioni che offre agli investitori la regione di Bieru?- L?dziny nonché le guide di supporto  per nuovi investimenti a livello locale. “Riusciamo trovare giusto mezzo tra la tradizione e modernità”, ha detto Piotr Spyra, capo del Voivodato della Slesia. Sottolineando i benefici che crea la regione per l’attività economica sono stati indicati tra l’atro: la buona localizzazione geo-politica, la ben sviluppata infrastruttura logistica, il personale con alte qualifiche, i centri di ricerche e sviluppo, il grande potenziale e la capacita del mercato, l’alto livello dell’industrializzazione e  dell’urbanizzazione  nonché altri incentivi agli investimenti. Per i manager alla ricerca di un supporto la Speciale Area Economica di Katowice costituisce una soluzione ideale, ha garantito il suo Presidente Piotr Wojaczek.

Tante volte è stato detto che gli imprenditori italiani sono importanti partner per l’economia della Polonia e della Slesia. Al Forum Economico Polacco-Italiano la parte italiana è stata  rappresentata principalmente dai manager. Dello sviluppo e degli investimenti in Polonia hanno parlato i rappresentanti della Brembo Sp. z o.o., Avio Polska, Argol Villanova i Pekao S.A.

Elencando le possibilità che offre la Polonia alle ditte italiane si faceva notare la localizzazione nel centro dell’Europa, i competitivi costi delle materie prime e delle energie,  il personale specializzato e gli incentivi tipo zone economiche, agevolazioni fiscali, fondi europei.

La partecipazione al Forum ha fornito parecchie stimoli al business e ha dato la possibilità di stipulare e sviluppare varie forme di collaborazione.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco