In luglio la trasferta in Polonia per la Giornata della gioventù

0
1136

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Sono oltre 350 i ragazzi della diocesi udinese che parteciperanno alla trasferta in Polonia in occasione della Giornata mondiale della gioventù in programma dal 26 al 31 luglio 2016, stando alle previsioni dell’Ufficio di pastorale giovanile di Udine.

L’iniziativa dovrebbe richiamare oltre 4 milioni di giovani provenienti da tutto il mondo al seguito di Papa Francesco. Il tam tam è partito su facebook dove l’Ufficio udinese ha aperto una pagina per raccogliere adesioni.

A livello diocesano questo itinerario di avvicinamento è già partito attraverso una serie di incontri “Bota fé – Metti fede”, iniziati durante la veglia di inizio anno. Faranno parte di questo cammino anche ulteriori momenti, quali la visita alla Risiera di San Sabba, la messa con il “mandato” ai gruppi partecipanti alla Gmg e uno speciale concorso fotografico.

I ragazzi della diocesi però si sono anche mobilitati all’interno dei gruppi parrocchiali nel predisporre i sussidi di preghiera per l’Avvento e la Quaresima. Insieme hanno elaborato due libretti, uno destinato alle scuole medie e l’altro per le superiori incentrato sul tema della Misericordia, che è anche il tema di Giubileo.

Oltre 900 le copie destinate a 210 parrocchie per l’accompagnamento quotidiano con un piccolo testo e un commento a un brano del Vangelo per scandire ogni giorno dall’Avvento e della Quaresima. Quanto alla trasferta in Polonia, le preiscrizioni dovranno arrivare entro il 31 gennaio.

I ragazzi faranno tappa ad Auschwitz e a Czestochowa prima di vivere il gemellaggio con la Diocesi polacca di Lomza. Quindi l’arrivo a Cracovia – città di due grandi Santi della Misericordia, come San Giovanni Paolo II e Santa Faustina Kowalska – dove si vivranno le giornate culminanti della Gmg: il festival della gioventù, la catechesi con i vescovi, gli incontri internazionali, i concerti fino ai momenti culminanti della veglia e della messa con il Papa.

Per il 23 aprile l’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile ha programmato anche una “spedizione” a Roma dedicata al pellegrinaggio della Misericordia che aprirà il Giubileo dei ragazzi. Nel frattempo, ha preso il largo la “Magicavventura”, percorso di catechesi che quest’anno prevede l’apertura dei blog della Misericordia.

Ben 13 i gruppi iscritti che coinvolgono 313 ragazzi. Si tratta di Bertiolo con il gruppo “I viaggiatori”, Farla di Majano con “Gesù e gli amici di Farla”, Mortegliano, Lavariano, Chiasiellis con “Ragazzi insieme”, Pasian di Prato e i “Seconda media” Pradamano, Lovaria, quindi Remanzacco con “Happycentro medie”, Rivignano con “Seconda media”, Rodeano Basso, Rive d’Arcano con “Le nuove orme del dindi”, San Giorgio di Nogaro con “Oratorio San Zorz”, Udine – San Giuseppe e “I Bite di San Beppo”, quindi San Vito di Fagagna, Silvella, Madrisio, Sedegliano con “Sedean Team” e Torsa con “Gli angeli di Torsa”.

Ciascuno di loro pubblicherà sul blog immagini e testimonianze di opere di Misericordia che il gruppo intraprenderà durante l’anno. I ragazzi potranno personalizzare il proprio blog, scegliendo una particolare veste grafica.

Ma l’aspetto principale è legato al fatto che durante i prossimi mesi (e fino alla festa dei ragazzi del 24 aprile 2016 che si terrà al villaggio Getur di Lignano), i gruppi potranno raccontare e documentare le proprie esperienze.

Tali esperienze possono essere le più svariate: dall’ascolto di una testimonianza particolare, alla recensione di un film a tema, passando per esperienze concrete di attenzione al prossimo, di vicinanza, di perdono, di supporto a chi si trova in difficoltà agli anziani, ai malati, agli emarginati, anche ai carcerati.

L’iniziativa che coinvolgerà i preadolescenti dalla quinta elementare alla terza media terminerà con un’ideale classifica e con una premiazione. Ma il premio vero arriverà per tutti attraverso un cammino di fede che potrá essere condiviso in rete.

Fonte: Messaggero Veneto

Quest'articolo è disponibile in: Italiano