Lamborghini Aventador – Cars N’ Roses

0
12

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

Non senza motivo questo modello fa la sua comparsa proprio adesso: il colore della sua vernice corrisponde chiaramente alla valle Chochołowska ornata dai crochi fioriti, anche se scommetto che il proprietario dell’originale, lo sceicco del Qatar Nasser Al-Thani, non abbia mai visitato quella zona. Ai fan della musica rock il titolo odierno probabilmente ricorderà il gruppo musicale Guns N’ Roses, ed è giusto così, perché la Lamborghini è piena di energia come le loro composizioni ed è molto apprezzata dal pubblico degli acquirenti come il disco “Appetite for distruction”, ossia il miglior album di debutto di tutti i tempi (soltanto negli USA 18 milioni di copie).

Volgeremo sempre la nostra attenzione sull’individuo con il mazzo di rose e non diversamente accade quando vediamo una Lamborghini. Grazie all’aerodinamica e all’enorme potenza, si tratta di automobili che esigono molta attenzione da parte del guidatore, che, se manca di prudenza, può provocare danni notevoli, come una rosa meravigliosa ma piena di spine afferrata sconsideratamente. Possiamo trovare un paragone ulteriore osservando la molteplicità di varietà di questi fiori, in modo simile al modello Aventador prodotto dal 2011 con l’infinito elenco di versioni successive. Ecco alcuni modelli: il primo è stato l’LP700-4, e successivamente l’LP700-4 Roadster, l’LP750-4 Superveloce, l’S Coupè, l’SVJ e l’SVJ Roadster. Inoltre vi sono le serie limitate prodotte sulla base dell’Aventador ossia il Veneo, ovviamente anche nella versione Roadster, l’LP720-4 50o Anniversario, il modello di un anniversario successivo era l’LP700-4 Pirelli Edition e quello più nuovo, l’ibrido Sia’n. Le aziende che con grande piacere mettono a punto l’Aventador per mezzo del tuning, conseguendo più o meno successo, sono: DMC, Mansory, Oakley Design, Novitec, LB-Works e molte altre. Ovviamente l’Aventador è un’automobile costosa, tuttavia, considerando la quantità dei modelli prodotti, perde un po’ della sua unicità, suscitando forse il desiderio di fornirgli un tocco di eleganza in più. Se vi sto annoiando passo subito a mostrare in che cosa consiste questa vera originalità. Il Kadupul (no, non è una super-car) fiorisce in Sri Lanka soltanto una notte all’anno, e la sua bellezza scompare all’alba oppure quando viene reciso. Il leggendario tulipano Semper Augustus, che nel XVII secolo ha condotto alla rovina la maggioranza degli olandesi benestanti, ed attualmente è visibile soltanto sulle vecchie stampe. L’orchidea Shenzhen Nongke, ibrido delicato creato da scienziati cinesi, che fiorisce una volta ogni 4-5 anni, e che all’asta nel 2005 è stata venduta per circa 230.000 USD.

Ritorniamo alle rose. Per un semplice mazzo della varietà Juliet creata nel 2006 bisogna pagare circa 90 sterline britanniche rispetto ai prezzi del passato…, mentre David Austin ha dedicato 15 anni e 3 milioni di sterline per coltivarla. Tra poco sarà maggio, quando le rose iniziano a fiorire, quindi vale la pena visitare il roseto più esteso della Polonia nel Parco della Slesia presso Chorzów, fonte di incredibili esperienze per il nostro senso dell’olfatto. Se cercate di provare sensazioni estreme in questo ambito, vi invito a Sangerhausen in Germania dove si trova il roseto più grande del mondo (15 ettari con 8.300 varietà tra 75.000 cespugli di rose). In Italia, tra migliaia di stupendi giardini, a Cavriglia vicino ad Arezzo troverete la collezione privata di rose più grande del mondo: il Roseto Botanico di Cavriglia “Carla Fineschi”, dove tra maggio e giugno potete vedere 7.000 fiori originali.

Tuttavia è difficile giungere in quei luoghi con una qualche versione dell’Aventador a causa della sua bassa altezza da terra. La carrozzeria dell’Aventador è stata progettata da Filippo Perini rifacendosi alla serie di automobili dell’azienda di Sant’Agata Bolognese, a cui diede inizio nel 1971 il modello rivoluzionario Countach secondo l’idea di Marcello Gandini. Tuttavia in questo modello le linee fortemente tratteggiate e le superfici tese creano un affascinante gioco di luci e ombre, fornendo all’automobile una silhouette più aggressiva, che rimanda al bombardiere F-117 Nighthawk, il primo aereo ad essere prodotto in serie difficilmente intercettabile dai radar. Infatti, l’autista potrà sentirsi come un pilota della US Air Force, poiché questa automobile raggiunge: i 100 km/h in 2,9 secondi, 200 km/h in 9 secondi e 300 km/h in 24 secondi dopo la partenza. Immaginatevi il carico, quando a tale velocità decidiamo di fermarci premendo con tutte le forze il pedale del freno, e riuscendovi in appena 7 secondi. La vettura deve queste sue accelerazioni, oltre che alla potenza del motore, anche alla ultra leggera (70 kg) e compatta scatola del cambio del sistema ISR; ad alcune persone, tuttavia, danno fastidio gli strappi che accompagnano l’inserimento di ogni marcia. Il motore che genera fino a 690 Nm della coppia motrice, può anche assordarci, perché quando con l’auto ferma si fa girare il motore a 6.500 giri, verremo colpiti da più di 120 decibel, e per questo motivo la polizia londinese già più volte ha multato gli sceicchi che si mettevano in mostra così (ricordiamo che il limite oltre cui vi è un danno per la salute è di 85 dB). La struttura dell’Aventador è basata su un’innovativa monoscocca realizzata in fibra di carbonio, che unisce un’estrema leggerezza (148 kg) con il massimo livello di rigidità e sicurezza.

Il 28.02.2011, giorno della presentazione, Stephan Winkelmann, allora presidente di Automobili Lamborghini, ha affermato: “L’Aventador rappresenta un salto di due generazioni dal punto di vista del design e della tecnologia, è il risultato di un progetto totalmente nuovo, ma contemporaneamente è la continuazione diretta e coerente del valore del marchio Lamborghini. È estremamente originale nel suo design e nella efficienza delle sue prestazioni, senza compromessi nei suoi standard e nella sua tecnologia, e indubbiamente italiano nel suo stile e nella perfezione”. Anche la denominazione si riferisce alla tradizione aziendale, questa volta è un omaggio al toro che nel 1993 durante una corrida a Saragozza ha dimostrato enorme coraggio, così da ricevere il premio Trofeo de la Peña la Madroñera. Per quanto riguarda la sigla, LP700-4 significa: “longitudinale posteriore” ossia il motore posizionato longitudinalmente e centralmente, avente una potenza massima di 700 cavalli e con il “4” indicante che la trazione della vettura è a 4 ruote motrici. Abbiamo a disposizione tre modalità di guida: Strada, Sport e Corsa, e dal modello S del 2016, in aggiunta, l’Ego, ossia la possibilità di impostare le proprie personalizzazioni.

Il fatto che i fiori possano essere meravigliosamente collegati alle super-macchine, è stato dimostrato recentemente dalla youtuber più popolare nel settore automobilistico, un’australiana che si presenta come “Supercar Blondie”, la quale ha fatto coprire la sua Lamborghini Gallardo con vernice blu scuro avente tematiche floreali.

Il modellino in scala realizzato da FX Models, ramo professionale dell’azienda di giocattoli Welly, ad un prezzo ragionevole offre un prodotto di buona qualità e di precisa elaborazione. Tuttavia si differenzia dall’originale del Qatar per a mancanza dello spoiler posteriore e dei monogrammi NA sulle porte. Il colore ovviamente è questione di gusti personali, a me affascina “la ciliegina sulla torta”, quale è uno deglispecchietti laterali.

W. Shakespeare ha scritto: “Tra tutti i fiori, mi sembra che la rosa sia la migliore”, aggiungo che la rosa viola significa: amore a prima vista.

Anni di produzione: 2011-2021
Esemplari prodotti: circa 12.000 esemplari
Motore: V 12
Cilindrata: 6498 cm3
Potenza/RPM: 691 KM / 8250
Velocità massima: 350 km/h
Numero di cambi: 7
Peso proprio: 1831 kg
Lunghezza: 4780 mm
Larghezza: 2030 mm
Altezza: 1136 mm
Distanza interasse: 2700 mm

foto: Piotr Bieniek
traduzionie it: Milena Trezzani

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco