Scattano i controlli sanitari alle frontiere e sui treni

0
564

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Il Comandante in capo della Guardia di frontiera, Tomasz Praga, ha comunicato che oggi dalle 15 in cinque località: Kołbaskowo, Świecko, Olszyna, Jędrzychowice, Gorzyczki iniziano a funzionare i punti di controllo sanitario. Lavoreranno 24 ore su 24, prima di tutto verranno controllate le persone che viaggiano in pullman e autobus. Il Comandante in capo della Guardia di frontiera ha informato che sono state sviluppate delle procedurę, compresi i modelli di carte passeggeri e carte del conducente, che saranno bilingui: polacco e inglese. Il primo ministro Mateusz Morawiecki ha annunciato che attueremo controlli sanitari ai principali valichi di frontiera con la Germania e la Repubblica Ceca, nonchè sui treni e nei porti. Se una persona è sospettata di coronavirus, il veicolo che sta guidando sarà fermato e saranno intraprese ulteriori azioni. Tomasz Praga ha sottolineato che a queste attività partecipano, oltre alle guardie di frontiera, anche la polizia, la KAS, l’esercito, il Ministero della Salute e i governatori principali. Ha sottolineato che senza l’azione congiunta di tutti i servizi sopra citati, l’attuazione di queste procedure sanitarie non sarebbe stata possibile, poichè si parla di un enorme traffico alla frontiera esterna, cioè con la Russia, Bielorussia, l’Ucraina.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano