Tarnów fa rinascere le tradizioni vinicole

0
60

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Gli amministratori della città di Tarnów vogliono creare il Centro Vinicolo della Piccola Polonia il quale sarà responsabile per la promozione del turismo enologico. La città di Tarnow progetta di costruire nel Parco Sanguszków una vigna secondo la tradizione della vecchia vigna del principe. Tarnów è una delle regioni in cui c’è il maggiore sviluppo per quanto riguarda la produzione di vino, nell’area lavorano oltre 40 produttori di vino. Uno degli incarichi del Centro Vinicolo sarebbe la promozione dell’offerta dell’enoturismo, cioè il turismo del vino nella Piccola Polonia, sotto la marca ENOTarnowskie. La vigna nel Parco Sanguszków dovrebbe seguire la tradizione vinicola essendo condotta nel sistema dell’agricoltura biologica. Un’altro progetto riguarda l’adattamento del vecchio granaio per una sala espositiva e un’enoteca. Il costo del progetto viene stimato in circa 30 milioni di zloty. La Piccola Polonia è la regione principale per le vigne, finora vi sono state create almeno 120 vigne di cui 43 con ricadute commerciali. La Strada del Vino della Piccola Polonia è nata sette anni fa e ora unisce 40 piantagioni con l’idea di incoraggiare i turisti a scoprire le vigne della Piccola Polonia.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano