Una goccia di sole, la dolce vita.

0
45
fot. Agnieszka Sopel

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

L’olio essenziale di buccia d’arancia, Citrus sinensis

Frutto del sole che conosciamo tutti e spesso associamo ai ricordi d’infanzia, non c’è quindi da meravigliarsi che il profumo della buccia d’arancia abbia su di noi un effetto rilassante e rasserenante.

L’olio di arancio, spesso confuso con l’olio di neroli (ottenuto tramite la distillazione in corrente di vapore dei fiori di arancio amaro), si ottiene per spremitura a freddo della parte colorata esterna della buccia d’arancia dolce (Citrus aurantium, var. dulcis), o amara (Citrus aurantium, var. amara), chiamata anche l’arancio amaro di Siviglia o Citrus vulgaris oppure Citrus bigaradia.

L’olio di arancio ha un colore molto intenso di tonalità giallo oro e un profumo dolce e rinfrescante, caratteristico delle bucce d’arancia. I principi attivi dell’olio d’arancia sono limonene, citral e citronella. Le proporzioni dei singoli fi tonutrienti variano a seconda del tipo di arancio, dolce o amaro, il che infl uisce sull’odore stesso dell’olio. L’arancio amaro ha un profumo più delicato di quello dolce, ma nonostante il profumo percepito, entrambe le variazioni richiamano immediatamente il ricordo del sole! Basta sentire per un attimo il profumo di questo liquido dorato, per sentirci improvvisamente rasserenati nell’animo come i raggi del frutto tondo d’arancio.

Non c’è da stupirsi che l’olio essenziale di arancio sia ampiamente usato come base dei profumi, cosmetici e altri prodotti di bellezza e d’igiene. Un effetto estremamente positivo dell’olio d’arancio è stato scoperto dall’azienda giapponese Yokohama, che produce pneumatici in gomma ecologici. Apparentemente le proprietà dell’olio di arancio aumentano l’attrito tra i pneumatici e la pavimentazione, garantendo così una sicurezza di guida maggiore.

Nelle numerose pubblicazioni e studi clinici, nonché nelle fonti storiche vi sono elencate molteplici proprietà terapeutiche dell’olio d’arancio: calmante, alleviante lo stress eccessivo, agevolante il pensiero positivo, rilassante muscolare, nonché proprietà benefiche per la respirazione, circolazione e digestione, in più è considerato anche un anticoagulante, disinfettante e perfino un anticancro (grazie alla presenza nella buccia d’arancia del d-limonene, presente nella maggior parte degli agrumi che – come risulta da diversi studi indipendenti – hanno la capacità di inibire lo sviluppo di neoplasie).

fot. Monika Grabkowska

Vista la vasta gamma delle proprietà, l’olio d’arancio viene menzionato in diverse pubblicazioni mediche e aromaterapiche come un fattore benefico nella cura di arteriosclerosi, cancro, ritenzione idrica, ipertensione, stress, depressione e insonnia, oltre a essere un olio efficace per le pelli grasse, miste e mature. L’olio d’arancio viene utilizzato anche per combattere il problema dei capelli unti e la cellulite. Mescolato con l’olio di limone in modo proporzionale e di seguito diluito con l’olio vegetale è efficace come collutorio naturale, o meglio ‘’siero’’ per sciacquare la bocca, grazie alle sue proprietà sbiancanti e tonificanti sulle gengive.

  • Ricordati di usare gli oli essenziali diluiti con l’olio vegetale (eccezione: l’olio di lavanda che è più delicato).
  • Dopo l’applicazione dell’olio, fai attenzione quando esponi la tua pelle al sole, viste le proprietà fotosensibilizzanti degli oli di agrumi.

Tuttavia, come in tutti gli altri casi, tra un olio e l’altro c’è una grossa differenza. Per questo motivo è essenziale controllare la provenienza dell’olio essenziale, specialmente se parliamo dell’uso orale degli oli alimentari. Prestando attenzione all’origine e alla provenienza del prodotto, nonché all’ambiente in cui è stato coltivato ed elaborato, contribuisci al miglioramento della qualità di vita sul nostro pianeta.

fot. Vesela Vaclavikova

Solo le arance coltivate in modo biologico, senza sostanze chimiche, che crescono in un ambiente pacifi co e quieto, lontane dai rumori della città e dall’inquinamento, nel loro ambiente naturale, hanno un sapore così distinto, unico e dolce. Gli agrumi dovrebbero essere raccolti a mano dagli agricoltori che li trattano con cura, e tutte le fasi dell’elaborazione del prodotto dovrebbero rispettare certi standard. Per questo è essenziale avere una conoscenza base della produzione degli oli eterici, per poter al meglio scegliere il nostro distributore di fiducia.

Olio essenziale di arancio, preparati:

COME USARE l’olio di arancio?

  • DIFFUSIONE / INALAZIONE: direttamente dal palmo della mano, dalla boccetta o dal diffusore.
  • MASSAGGIO (diluito con l’olio vegetale): tutto il corpo, piedi e muscoli tesi.
  • APPLICAZIONE LOCALIZZATA (diluito con l’olio vegetale): tempie, collo, polsi, dietro le orecchie e in tutte le altre parti a tuo piacimento, diluendo 1-2 gocce in olio vegetale.
  • COSMETICA: aggiungi un paio di gocce dell’olio d’arancia alla tua crema, lozione, siero, shampoo o balsamo per migliorare l’aspetto della tua pelle o dei tuoi capelli.
  • ORALE: sciacquare la bocca/gola per un alito fresco e dolce.
  • ORALE/ALIMENTARE: puoi aggiungere qualche goccia alla tua acqua (una vera e propria aranciata!), o come condimento dell’insalata, cacao, tè, caffè e tutt’altro che vuoi. Naturalmente, posso menzionare qui un olio certifi cato come commestibile che puoi acquistare su Olejkowy Sklep.

Ricorda di leggere le NORME DI SICUREZZA per l’utilizzo degli oli essenziali disponibili su OlejkowaSzkola.pl.

traduzione it: Natalia Kogut

***

Nutriceutica è una serie di articoli sulle piante aromatiche e il loro impatto benefico sul nostro corpo e sulla nostra salute. L’autrice della rubrica, Julia Mafalda, da diversi anni esplora con passione il mondo degli aromi vegetali, concentrandosi soprattutto sugli oli essenziali racchiusi dentro boccette. Fondatrice di Olejkowa Szkoła e di Olejkowy Sklep, l’accademia olistica di vita naturale, incentrata su aromaterapia e su altre forme della naturopatia e dell’ecologia profonda. Julia Mafalda è anche la fondatrice dell’eco-progetto internazionale Ethy (una mappa eco del mondo) premiato dalle istituzioni internazionali. Fa anche parte di Studium Edukacji Ekologicznej i Profilaktyki Zdrowia (Studio dell’Istruzione Ecologica e della Profilassi della Saluta). Il denominatore comune di tutti i suoi percorsi, le sue passioni ed esperienze è la consapevolezza di scelta e la meccanica quantistica come strumento di influenza sul mondo intorno a noi.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco