Viceministro Digitalizzazione sul 5G ci sono teorie assurde

0
49

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Circolano numerose false informazioni sulle reti di telecomunicazione e in particolare sul 5G. Lo ha detto Wanda Buk, viceministro della Digitalizzazione. A Lodz recentemente è stato dato fuoco a un’antenna 5G. E’ il primo caso in Polonia ma non in Europa, dove incidenti analoghi sono avvenuti in Gran Bretagna e in Olanda. “Osserviamo la diffusione di informazioni false riguardanti le telecomunicazioni e in particolare del 5G, uno standard che presto si svilupperà molto. Da alcuni mesi c’è stata una escalation. Con nostra totale sorpresa si lega al coronavirus, che ha basi puramente mediche”, spiega Buk, che reputa le teorie emerse “assurde”. “La rete 5G non si distingue da un punto di vista fisico da quella 4G o 3G. I campi e le onde elettromagnetiche sono uno dei fenomeni meglio studiati nel mondo da decine di anni. Non c’è motivo di considerarle dannose”, ha continuato il viceministro.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano