Home » Turismo » Varsavia d’estate

Varsavia d’estate

Ci sono tante persone che quest’anno, per diversi motivi, non potranno andare in vacanza all’estero o in un’altra località polacca, trascorrendo il periodo estivo in città. Questo significa che sono destinate ad annoiarsi? No, tali vacanze non devono essere noiose, soprattutto a Varsavia, dal momento che le autorità della capitale e altre istituzioni private hanno preparato una serie di attrazioni per chi resta in città.

Per cominciare si può andare a La Playa Music Bar di Varsavia, ovvero al centro estivo per eccellenza della capitale, aperto da maggio fino al 25 settembre, ubicato sulle rive della Vistola, nel quartiere Praga. Dalla spiaggia di La Playa Music Bar si può godere di una visuale sulla Città Vecchia e sul Castello Reale. Questo posto offre a tutti gli amanti del “riposo attivo” dei fine settimana a base di corsi di salsa e samba, dal momento che il ballo è un’ottima forma di passare il tempo libero e divertirsi con gli amici. Il corso di ballo si svolge al sole sulla spiaggia del fiume. Inoltre all’interno de La Playa Music Bar tutti gli amanti della tintarella potranno beneficiare di due campi da beach volley, che potranno essere anche utilizzati per giocare a badminton. Nel bar della spiaggia sarà possibile trovare tutto il necessario per giocare a beach volley, badminton, bocce e frisbee. Questo posto meraviglioso potrà essere raggiunto non solo con i mezzi di trasporto tradizionali come autobus o macchina, ma anche con il tram acquatico e con speciali imbarcazioni.

Chi invece durante le calde giornate estive varsaviane volesse trascorrere il suo tempo in acqua potrà approfittare di una vasta gamma di offerte preparata della Fondazione “Ja Wis?a”, che offre la possibilità di effettuare delle mini-crociere su delle imbarcazioni di legno, seguendo le vecchie tradizioni dei navigatori e dei trasportatori fluviali della città. Le guide turistiche messe a disposizione dalla fondazione sveleranno ai turisti tutte le bellezze e i segreti della Vistola, raccontando della storia, del patrimonio culturale e dei valori naturali della valle dove scorre il fiume. Le crociere della fondazione, alle quali potranno partecipare al massimo 10 persone alla volta, sono a pagamento secondo un tariffario previsto dallo statuto della fondazione. Inoltre, per tutti i weekend fino alla fine di agosto, gli abitanti di Varsavia che abbiano compiuto la maggiore età possono prendere parte a delle regate in kayak gratuite, coordinate dagli istruttori della fondazione “Promocja Rekreacji KiM”: queste regate sono finanziate dalle autorità della capitale. Gli interessati si incontrano ogni sabato e domenica alle 9:00 in via Zaruskiego al porto Czerniakowski e, dopo aver seguito sul posto una breve spiegazione sull’attività, potranno navigare sul fiume; durante le regate si potrà vedere e passare per la chiusa “in? Tillingera” fino al canale ?era?ski. Le regate finiscono alle 15:00 nei pressi della base del club sportivo KS Spójnia. Per prendere parte a questo evento basta soltanto compilare l’apposito modulo di adesione disponibile sul sito  www.fundacjakim.pl/index.php?pid=294.

Anche gli amanti della natura troveranno qualcosa di interessante da fare a Varsavia, dal momento che quasi un quarto della superficie della capitale è costituita da parchi e giardini pubblici. Ci sono alcune zone molto amate dagli abitanti di Varsavia e dai turisti che visitano la città, come, ad esempio, il moderno giardino che si trova sul tetto della Biblioteca Universitaria BUW oppure l’enclave verde di Pole Mokotowskie, un’oasi naturale che rappresenta un valido complemento ai parchi storici delle residenze reali, come il giardino Sassone, il parco ?azienki o Wilanów. Il giardino sul tetto della Biblioteca Universitaria si estende su una superficie di un ettaro ed è considerato uno dei più grandi e bei giardini di questo genere in Europa. Questo giardino, protetto da una recinzione ma accessibile al pubblico, è un posto perfetto per riposare non solo per gli studenti o i docenti universitari, ma anche per i comuni cittadini in cerca di relax. Il giardino è composto da una parte superiore e da una inferiore, collegate da un flusso d’acqua che scorre a cascata. All’interno della struttura si può ammirare una grande varietà di piante, disposte in tre diverse sezioni, mentre dai piccoli ponti e dalla terrazza del giardino si può vedere un memorabile panorama di Varsavia.

E se natura, acqua e spiagge non dovessero bastare, ecco che la città di Varsavia torna a stupirvi: per i più spericolati c’è infatti la possibilità di divertirsi sospesi qualche metro sopra il suolo! In città esistono infatti due parchi provvisti di speciali percorsi su corde sospese tra le fronde degli alberi: si tratta del “Park Linowy Warszawa” e del “Park Linowy Bielany”. Il primo può essere raggiunto con i normali mezzi di trasporto o con il tram acquatico, dal momento che è attiguo al Bar La Playa; tutti, compresi i bambini, potranno divertirsi all’interno di questa zona senza correre rischi. Il parco garantisce ricordi indimenticabili, attività fisica all’aperto e una splendida visuale sulla Vistola e la Città Vecchia. Una volta giunti ai parchi, gli spericolati visitatori saranno muniti di un’attrezzatura professionale e sicura, ricevendo precise istruzioni sul suo utilizzo. In entrambi i parchi si può vivere il brivido del rischio senza correre alcun pericolo, ricevendo in cambio una sferzata di adrenalina. E se si volesse andare ancora più in alto? Già da qualche settimana i varsaviani e i turisti possono ammirare la città da una mongolfiera ancorata nella Orange Stacja Balon, che si trova nei pressi dello Stadio Nazionale. Questo è sicuramente il posto giusto per chiunque volesse vivere un’eccitante ed avventurosa esperienza, che consisterà in un’ascensione verticale in mongolfiera fino ad un’altezza di 160 metri, capace di trasportare anche 30 persone alla volta. La Orange Stacja Balon è aperta tutti i giorni, dalle ore 9:00 fino alle 22:00 durante i giorni feriali e fino alle 24:00 nei fine settimana.

Chi volesse vivere la realtà della Varsavia del XIX secolo, può scegliere di fare un giro su una carrozza trainata da cavalli. Chi invece volesse vivere l’illusione di trovarsi negli anni Cinquanta del XX secolo dovrebbe prendere il tram storico della linea “T” (turistica) che girerà per le vie della capitale fino al 30 settembre, ogni fine settimana, giorni festivi compresi. Il suo percorso comincia e finisce a piazza Narutowicza. Durante il viaggio sarà possibile ammirare la città dalle finestre del tram oppure scendere ad una fermata prescelta per visitare i monumenti ubicati lungo il percorso oppure prendere parte alle numerose attrazioni turistiche offerte dalla capitale. All’interno di questo veicolo d’epoca, con gli interni in legno e restaurato per l’occasione, si trova anche un pianoforte, un impianto audio, alcuni schermi LCD e perfino la connessione ad internet tramite WiFi. I viaggiatori durante i fine settimana potranno prendere parte all’interno del tram turistico a varie attrazioni come concorsi, percorsi itineranti a tema e brevi concerti di pianoforte

A luglio si potrà partecipare al festival Warsaw Summer Jazz Days, che è stato ideato all’inizio degli anni Novanta per far concorrenza al Festival Jazz Jamboree. L’impatto del festival di Varsavia è  innegabilmente forte nell’ambiente della musica europea. Molti musicisti stranieri sono al corrente che durante il Warsaw Summer Jazz Days viene messa in scena la musica più innovativa e coraggiosa, per la gioia degli organi di informazione specializzata e mecenati pubblici e privati. Gli obiettivi del Warsaw Summer Jazz Days sono rimasti invariati negli anni, concentrandosi sulla promozione del jazz moderno e dei suoi aspetti più creativi e innovativi. Un altro rilevante festival musicale è il XVIII Festival Internazionale “Jazz na Starówce”, che è iniziato il 30 giugno e avrà termine il 25 agosto. Nell’ambito dell’edizione di quest’anno avranno luogo dei concerti di varie star internazionali e i debutti degli artisti jazz. Questo è uno dei più lunghi e longevi festival jazz in Europa, durante il quale il pubblico potrà gratuitamente assistere alle esibizioni dei più influenti artisti europei ed americani. I più importanti media polacchi già da diversi anni danno spazio a questo festival.

Tags