Italia alla Fiera Internazionale del Libro di Varsavia, attesa per l’intervento di Alessandro Barbero

0
316

Il giorno 24 aprile nell’Ambasciata Italiana di Varsavia si è svolta la presentazione della Fiera Internazionale del Libro che si svolgerà dal 23 al 26 maggio 2024 al Palazzo della Cultura e della Scienza della capitale polacca, evento che richiamerà autori, scrittori, editori, traduttori oltre ad un vasto pubblico di appassionati di libri, di letteratura ma possiamo dire di cultura ampiamente intesa. L’ambasciatore d’Italia a Varsavia Luca Franchetti Pardo, ha espresso la sua felicità per il ruolo che quest’anno avrà l’Italia, sottolineando il prestigio di questa partecipazione da ospite d’onore. Franchetti Pardo ha poi spiegato il motto della partecipazione italiana: “Ci vuole un fiore”, frase tratta dall’album di Sergio Endrigo i cui testi sono stati scritti da Gianni Rodari, paragonando la letteratura italiana a un fiore che cambia e sviluppa nuovi valori, così come si sviluppa la letteratura italiana. I visitatori della Fiera potranno partecipare anche ai vari eventi programmati dall’Istituito Italiano di Cultura di Varsavia tra cui: il concerto “Italia FOLKSONGS” con Daniele di Bonaventura Band’Union & Pilar Patassini nel giorno di apertura, incontri e panel con circa 20 autori e autrici italiane e con la partecipazione di 12 case editrici. Fabio Troisi, direttore dell’Istituto, ha parlato del percorso della preparazione di programma italiano specificando cinque linee guida, ovvero: letteratura per l’infanzia; aspetti tecnici come la traduzione e l’edizione dedicati principalmente agli operatori; saggistica, con la presenza del grande storico Alessandro Barbero; narrativa; poesia.

Troisi ha poi sottolineato che, come dice il motto “Ci vuole un fiore” bisogna coltivare la cultura come si fa con un fiore che è organismo vivente come lo è la cultura che si rinnova e cresce. Tutto questo non sarebbe possibile senza l’organizzazione tecnica del padiglione italiano a cura dell’Italian Trade Agency che era rappresentata da Paolo Lemma, direttore di ICE Varsavia. Nel suo intervento Lemma ha citato numeri che dimostrano i profondi contatti commerciali tra Italia e Polonia: 33 miliardi di interscambio. L’evento e stato moderato dal direttore della Fiera Internazionale del Libro Jacek Oryl che ha annunciato la partecipazione di altri 13 paesi: Austria, China, Francia, Spania, Giappone, Corea del Sud, Germania, Norvegia, Romania, Slovacchia, Ucraina, Regno Unito e Bielorussia Libera. Inoltre ha menzionato che durante Fiera conosceremo i vincitori dei vari concorsi laterali come: Premio IKAR dalla Società Polacca degli Editori di Libri e della Fiera Internazionale del Libro Varsavia, del 64° Concorso per i Libri più Belli dell’anno 2024 del PTKW e del 15° Premio di Ryszard Kapuściński per i miglior reportage.

 

Programma completo della partecipazione italiana:

23 maggio 2024 

14:00-14:50 “Ci vuole un fiore” – Case editrici della letteratura per bambini con la partecipazione di Carla Gallucci e Gaia Stock da AIE (Associazione Italiana Editori), in una conversazione con Ewa Nicewicz – Sala Goethe

15:00-15:50 A proposito. Il viaggio tra storia e letteratura – incontro con Helena Janeczek – Sala Goethe

16:00-16:50  Sulla pietà. Pietro Luca Azzaro e Massimo Borghesi in una conversazione con Luciano Lana su Papa Giovanni Paolo II, Papa Francesco e sul rapporto della Chiesa con la comunità – Sala Goethe

17:00-17:50 Attorno ad un granello di sabbia. La poetessa e scrittrice Laura Pugna conversa con Małgorzata Ślarzyńska – Sala Goethe

24 maggio 2024

12:00-12:50 Con le vostre parole. Gioia e dolore del processo della crescita in un’intervista con lo scrittore e psicologo Luigi Ballerini. Conduce Natalia Mętrak-Ruda – Sala Goethe

13:00-13:50 Le statistiche del mercato editoriale italiano. Una presentazione completa dei generi del modo editoriale italiano con la partecipazione di Bruno Giancarlo – Sala Goethe

14:00-14:50 Nella foresta dove cantiamo. Il professore Alessandro Baldacci interviene sul suo variegato universo poetico in una conversazione con Julia Okołowicz-Szumowska – Sala Goethe

15:00-15:50 Dare voce alla pazzia. Nel centenario della nascita di Franco Basaglia, lo scrittore Stefano Redaelli interviene sul rapporto tra letteratura, follia e psichiatria – Sala Kisielewski

16:00-16:50 Passare al lato oscuro del potere. L’autore di thriller storici Matteo Strukul in una conversazione con Marek Zonch – Palco principale, tenda F, Plac Defilad davanti alla Kinoteka

25 maggio 2024

12:00-12:50 “Ad esempio, fare la guerra” Michele Marchitto ricorda Gianni Rodari e il linguaggio dei miracoli nei libri per bambini – Palco principale, tenda F, Plac Defilad davanti alla Kinoteka

13:00-13:50 Nella gioia e nel lavoro. Filosofi esplorano le idee antiche e attuali sul lavoro – Sala Kijów

14:00-14:50 Tradire e tradurre. Luigi Marinelli, Leonardo Massi e Mateusz Salwa in una conversazione sulla traduzione italo-polacca – Sala Kijów

15:00-15:50 Creare la storia. Il celebre storico Alessandro Barbero promuove una lezione di storia affascinante in una conversazione con Sebastiano Giorgi – Palco principale, tenda F, Plac Defilad davanti alla Kinoteka

17:00-17:50 Poesia e… Il poeta Davide Rondoni esplora il processo creativo della scrittura poetica. Estratti dell’opera dell’autore letti da Karolina Porcari – Sala Kisielewski

26 maggio 2024

12:00-12:50 Per creare un principe. I professori Alessandro Campi, Bogumiła Bielańska e Stefan Bielański ricordano “Il Principe” di Machiavelli e la sua eredità nel 500° anniversario della pubblicazione dell’opera – Palco Principale, tenda F, Plac Defilad davanti alla Kinoteka.

13:00-13:50 Nessuno e un’isola. L’autore Mattia Corrente presenta il suo ultimo libro “La fuga di Anna”, un’avventura “on the road” tra il passato e il presente, in una conversazione con Apolonia Filonik – Sala Goethe

14:00-14:50 All’estero, a Est. Perdere il paese. Federica Manzan dialoga con Raoul Bruni del suo ultimo libro “Alma” – Sala Goethe

15:00-15:50 “La vita desiderata brilla”. Il poeta Antonio Riccardi parla con Alessandro Baldacci sulla sua poesia e vita – Sala Goethe.