Bloomberg, economia polacca la meglio attrezzata dell’Ue nella crisi coronavirus

0
1967

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Tra le economie dell’Unione europea quella polacca è la più capace di resistere alla crisi indotta dalla pandemia di coronavirus. Lo scrive “Bloomberg”. Il portale cita l’opinione del presidente del Fondo polacco di sviluppo (Pfr), Pawel Borys, per il quale in ogni caso la Polonia affronterà la situazione peggiore nel secondo trimestre di quest’anno. Secondo le previsioni della Commissione Ue, la contrazione del Pil polacco nel 2020 sarà del 4,3 per cento, tra le più contenute nell’Unione. “Nella seconda metà di aprile abbiamo toccato il fondo”, dichiara Borys, per il quale maggio e giugno saranno mesi non meno complicati, giacché nel secondo trimestre l’economia potrebbe sprofondare del 10-15 per cento. “Tutto indica che l’uscita dalla crisi occuperà alcuni mesi e sentiremo gli effetti di quanto accade ora ancora per anni”, ha continuato il presidente del Pfr. “Bloomberg” precisa che il Pfr è una società di proprietà del Tesoro che si occupa di distribuire aiuti alle imprese. In meno di due settimane, l’ente statale ha trasferito 11,5 miliardi di zloty (2,5 miliardi di euro) a oltre 56 mila aziende e Borys ritiene che presto il numero salirà a 100 mila. L’economista di Ing Bank Rafal Benecki evidenzia che le prestazioni dell’economia polacca saranno legate soprattutto a quelle dei paesi dell’eurozona, verso i quali è indirizzata più della metà dell’export polacco. Benecki è d’accordo con Borys nel ritenere che il secondo trimestre del 2020 sarà in assoluto il periodo peggiore per l’economia della Polonia.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano