Collaborazione italo-polacca su treni a levitazione e hyperloop

0
115

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

“Se il sistema ferroviario diventa più veloce e con più capacità sarà destinato a sostituire il traffico aereo sulle distanze brevi”, afferma Przemyslaw Paczek, CEO della società tecnologica Nevomo che lavora sulle tecnologie per la levitazione magnetica e hyperloop. In un’intervista, il presidente ha rivelato come sta andando la cooperazione di Novemo sulla scena internazionale. A metà giugno abbiamo collaborato con Rete Ferroviaria Italiana (RFI), il terzo gestore di infrastrutture ferroviarie dell’Unione Europea. Come ha detto il Presidente, la cooperazione è iniziata già nel 2019, tuttavia, a causa della pandemia tutto è stato ritardato. Nel 2021 è stato comunque firmato il contratto. Da un lato, l’Italia ha un mercato del trasporto merci molto competitivo con una velocità media dei treni di circa 120 km/h. Paczek descrive l’intero processo così: “la cooperazione con l’Italia riguarderà tre settori. Il primo è quello di analizzare la rete ferroviaria italiana per determinare dove sarebbe possibile sviluppare la tecnologia magrail (i sistemi per la levitazione magnetica). Il secondo è l’acceleratore tecnologico, che sono i loro suggerimenti, che potremmo utilizzare per migliorare ulteriormente questa tecnologia. La terza sarà la fase dei test che dovrebbe innescare i processi di certificazione e omologazione necessari per consentire l’implementazione commerciale della tecnologia.”

https://www.wnp.pl/logistyka/pociagi-beda-zastepowac-samoloty-nie-ma-innej-alternatywy,482072.html

Quest'articolo è disponibile in: Italiano