La Polonia presenta alla Corte Internazionale di Giustizia una dichiarazione a supporto dell’Ucraina contro la Russia

0
64

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl.

Il Ministero degli affari esteri (MSZ) ha informato che la Polonia ha presentato ieri alla Corte internazionale di giustizia una dichiarazione di intervento sull’Ucraina contro la Russia per violazione della Convenzione sul genocidio. Questo è un’espressione di sostegno e solidarietà all’Ucraina. Nella riunione di martedì, il Consiglio dei Ministri ha approvato la proposta della Polonia, progettata dal Ministero degli affari esteri in cooperazione con il Ministero della giustizia, da presentare alla Corte internazionale di giustizia dell’Aia. Nella sua denuncia del 26 febbraio 2022, l’Ucraina indica che la Russia ha falsamente affermato che l’Ucraina ha violato la Convenzione, cioè il genocidio dei russi. Per questo motivo la Russia ha iniziato l’invasione sull’Ucraina il 24 febbraio 2022. L’Ucraina nega che sia avvenuto un genocidio russo. Nel frattempo, la Russia sostiene di aver iniziato le azioni per “prevenire e punire il genocidio” e invita la Corte internazionale di giustizia a confermare la sua posizione.

https://www.wnp.pl/parlamentarny/wydarzenia/msz-polska-zlozyla-w-miedzynarodowym-trybunale-sprawiedliwosci-deklaracje-interwencji-ws-ukraina-przeciwko-rosji,622896.html

Quest'articolo è disponibile in: Italiano