La squadra medica polacca invitata dalla NATO a vaccinare i dipendenti del quartier generale

0
54

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Il primo ministro Mateusz Morawiecki ha annunciato ieri che la squadra medica polacca, che è composta dai medici, dalle infermiere ed dai paramedici, vaccinerà 3,5 mila dipendenti del quartier generale della NATO a Bruxelles entro 3 giorni. Il capo della cancelleria del primo ministro, Michał Dworczyk, ha detto a PAP che giovedì su richiesta del segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, più di 20 medici polacchi dalla Squadra Medica di Pronto Intervento voleranno a Bruxelles. Per la vaccinazione verrà utilizzato il vaccino AstraZeneca proveniente dalle risorse polacche. Morawiecki ha sottolineato nel post su Facebook che la Polonia è sempre stata un’alleato fedele ed affidabile della NATO e tratta allo stesso modo le iniziative dell’Alleanza legate alla lotta contro la pandemia, ma anche, che garantire la continuità operativa del Comando NATO dipenderà davvero dal lavoro della squadra polacca, e questo è nell’interesse della sicurezza comune. Tanto più che tutti si stanno preparando per un importante vertice NATO alla fine di quest’anno. Il Primo Ministro è molto orgoglioso di questa missione e tale invito significa che i partner apprezzano l’esperienza e la conoscenza dei medici polacchi, ma anche l’efficacia del sistema vaccinale polacco. “Per noi, la solidarietà all’interno dell’Alleanza e l’onesto adempimento degli impegni alleati non sono solo uno slogan vuoto. Ed è ciò per cui siamo famosi nella NATO”, ha detto il Primo Ministro. Morawiecki ha anche ricordato che dall’inizio della pandemia, le équipe mediche polacche hanno aiutato i civili, tra gli altri, in Gran Bretagna, in Slovacchia, ma anche in Italia (Lombardia), USA (Chicago ), in Slovenia e negli altri paesi. La Polonia ha inoltre fornito dispositivi di protezione a chi ne aveva bisogno, tra l’altro in Iraq, Kosovo, Bielorussia, Spagna, Italia, Georgia e Ucraina. Possiamo solo vincere con il virus in solidarietà “, ha scritto Morawiecki. Il segretario generale dell’Alleanza Jens Stoltenberg ha ringraziato ieri su Twitter per la campagna di vaccinazione e ha confermato che la Polonia è un forte alleato.

https://www.pap.pl/aktualnosci/news%2C837712%2Cpolskie-zespoly-medyczne-beda-szczepic-pracownikow-kwatery-glownej-nato

Quest'articolo è disponibile in: Italiano