Polonia, Partecipazione dell’ambasciatore Franchetti Pardo al 160° anniversario della morte dell’eroe risorgimentale Francesco Nullo caduto nella battaglia di Krzykawka

0
91

L’Ambasciatore d’Italia a Varsavia Luca Franchetti Pardo ha oggi partecipato, in diverse località polacche, alle commemorazioni del 160° anniversario della battaglia di Krzykawka nella quale nel 1863 perse la vita l’eroe risorgimentale bergamasco Francesco Nullo. Questi, a capo della Legione Garibaldina, era venuto a combattere per l’indipendenza della Polonia contro la Russia zarista. A Boleslaw, alla presenza di autorità civili, militari e religiose si è svolta una celebrazione in onore della figura di Nullo, considerato in Polonia come un eroe nazionale e simbolo dell’amicizia tra Italia e Polonia. Il Presidente polacco Andrzej Duda ha voluto partecipare alla commemorazione con un proprio messaggio personale. Nel suo intervento, l’Ambasciatore Franchetti Pardo, con riferimento alla figura di Nullo, ha sottolineato l’influenza che ancora oggi rivestono, nei rapporti bilaterali, le vicende storiche che hanno più volte visto italiani e polacchi combattere fianco a fianco per l’indipendenza e la libertà dei due Paesi. Significativamente, ha ricordato l’Ambasciatore, tra i fondatori dell’Associazione di amicizia tra Italia e Polonia si conta il professore e colonnello Wojciech Narębski, che combatté a Montecassino nel II Corpo d’Armata sotto il comando del gen. Wladyslaw Anders.

Accompagnato dal Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia Matteo Ogliari e dall’Addetto militare Stefano Cavaliere, l’Ambasciatore ha deposto corone di fiori ai monumenti dedicati a Nullo nelle cittadine di Olkusz e Boleslaw.

Analoghe cerimonie sono previste anche Varsavia nei prossimi giorni.