Rafał Trzaskowski in testa alla “Parata del Pride. Varsavia per tutti”

0
96

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Sabato a Varsavia ha avuto luogo la ventesima parata del Pride. Dopo la parata, cioè circa alle 18:00, la polizia della capitale ha informato che “era tutto tranquillo e il traffico su tutte le strade è stato ripristinato”. L’evento si è svolto con il patrocinio del sindaco della capitale Rafał Trzaskowski che era in prima linea della marcia. “Saremo sempre al fianco dei più deboli, ovvero di chi rischia di essere marginalizzato nella società o che è oggetto di attacchi”, ha detto Trzaskowski. Gli organizzatori non hanno ancora annunciato quante persone hanno partecipato alla parata. Tuttavia, il numero di partecipanti era sicuramente sull’ordine delle migliaia. “La parata è una festa della comunità LGBT+, ma anche di tutti coloro che sono tolleranti, che sorridono; di tutti coloro che guardano al futuro, che vogliono che Varsavia sia per tutti”, ha detto il sindaco prima della parata. Al sindaco è stato anche chiesto qual è il livello di attuazione della “carta LGBT”, firmata nel 2019. “Stiamo mantenendo le nostre promesse”, ha risposto Trzaskowski che ha anche sottolineato che presto verrà costruito un’ostello per le persone LGBT cacciate di casa. La parata si è svolta nel rispetto del regime sanitario. “Data la situazione epidemiologica, si chiede di indossare le mascherine e, ove possibile, di mantenere la distanza di sicurezza”, hanno chiesto gli organizzatori. Rafał Retmaniak del Dipartimento di Polizia della Capitale ha informato che l’evento si è svolto in sicurezza.

https://tvn24.pl/tvnwarszawa/srodmiescie/parada-rownosci-w-warszawie-utrudnienia-w-ruchu-5125381

Quest'articolo è disponibile in: Italiano