SHOE’S KILLIN’ WORM – nuovo album, nuova generazione di musica ‘dispersa nel cosmo’

0
659

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

Gli Shoe’s killin’ worm nascono nel 2004 a Foggia dall’idea di Luca Rossetti (voce e chitarra) e Marco Maruotti (chitarra). Poi al gruppo s’aggiungono Gianluca Grazioli (synth, chitarra, sequenze), Michael Mitoli (basso) e Natale Riccia (batteria). Sin dall’inizio la scelta del gruppo è stata quella di dedicarsi ad una produzione basata sull’improvvisazione e questo nel nuovo secondo album degli Shoe’s (senza titolo) si sente soprattutto nel brano ‘Complesso di inferiorità’. I ragazzi hanno un talento spaventoso, la loro musica rapisce dal primo ascolto, ‘vola sugli immensi cieli’. È un nuovo rock cosmico, di un’altro pianeta, di un’altra dimensione, anzi, è un nuovo genere di musica che io chiamerei ‘onirismo quantistico’! Nonostante il ‘tocco originale’ nella loro musica sono presenti molte influenze: il post-rock dei Sigur Ros, Mum e Mogway, l’elettropop degli Air, l’elettronica di Bjork e il trip-hop dei Portishead e dei Massive Attack, l’indie-rock dei Motorpsycho e dei Radiohead e anche Marlene Kuntz, Negramaro, Coldplay. I suoni a volte psicadelici (bravissimi con la chitarra) ed i testi particolari, belli, sognanti portano chi li ascolta verso dei nuovi mondi. Non senza ragione i ragazzi hanno vinto il “Premio La Gazzetta del Mezzogiorno” (2005) nella categoria il miglior gruppo di Puglia e Basilicata. Forse se cantassero di più in inglese, potrebbero conquistare il pubblico internazionale.

 

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco