SikulaGente

0
119

In Gołkowska 19, nel quartiere varsaviano di Sadyba, c’è un inatteso quanto curioso angolo di Sicilia. Varcata la soglia di SikulaGente vieni accolto da Agnieszka Sawicka, italianista e traduttrice, e se sei fortunato anche da Diego Giannetto siciliano DOC, esperto nella coltivazione di ulivi, entrambi pronti a raccontarti la storia di ciascuno degli oltre 600 prodotti che riempiono gli scaffali del piccolo ma fornitissimo negozio. Una bella storia quella di SikulaGente nata quasi per caso quando degli amici hanno consigliato a Diego Giannetto di provare a portare in Polonia un po’ di autentici prodotti siciliani.

Il successo è stato immediato: “Ogni volta che partecipavamo con qualche stand in Konoser o in Hala Gwardii i nostri prodotti erano richiestissimi e così abbiamo deciso di aprire un punto vendita fisso”, raccontano Agnieszka e Diego. Un progetto che si concretizza all’inizio del 2020 poco prima lo scoppio della pandemia. “Nonostante la situazione complicata abbiamo resistito vendendo online e organizzando corsi di italiano a distanza”, racconta Agnieszka che col passare del tempo e, soprattutto, finita la pandemia, ha creato una vera scuola d’italiano in uno spazio a pochi passi dal negozio. SikulaGente diventa così qualcosa di più di una rivendita di ottimi prodotti siciliani, è un progetto di diffusione di italianità a tutto tondo con la scuola e poi anche degli istruttivi viaggi esperienziali in Sicilia. “Organizziamo piccoli gruppi di polacchi che vogliono vivere una esperienza autentica in Sicilia, lontano dalle mete turistiche, li facciamo provare la raccolta delle olive e mangiare nelle fattorie”, racconta Agnieszka che è appassionata di viaggi e tour leader. Un lavoro premiato dalla clientela crescente, sia al negozio che alla scuola, mentre l’anno scorso è arrivato anche il riconoscimento ufficiale da parte della Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia, SikulaGente entra infatti a far parte della rete di negozi certificati “Buy Italy”. Ma il 2022 è un anno di svolta anche perché ad Agnieszka e Diego viene l’idea di organizzare laboratori di cucina siciliana non solo per svelare i segreti antichi di una cucina meravigliosa ma anche per far conoscere i prodotti e mostrare come utilizzarli nelle ricette. SikulaGente è quindi un progetto articolato tra negozio, scuola, viaggi e laboratori in cui gioca un ruolo centrale la volontà di diffondere prodotti autentici siciliani di alta qualità a partire da quelli realizzati dallo stesso Diego ovvero l’olio extravergine d’oliva e le arance bionde, due degli oltre 600 prodotti originali siciliani presenti in negozio tra cui spiccano il caffè, una vasta scelta di pesti e di sughi per la pasta e, ovviamente, la pasta stessa in 70 formati diversi e poi ancora conserve sott’olio e patè, formaggi di latte di pecora, salumi, prodotti ittici, tra cui fantastiche acciughe inserite a mano nei vasetti, e poi tanti dolci tra cui creme di pistacchio, il cannolo e la granita siciliana, e poi vini e perfino oggetti tradizionali di ceramica siciliana. “Ogni prodotto, prima di essere inserito in negozio, viene provato e studiato perchè per noi è importante saper raccontare l’origine del prodotto al cliente. Tutto quello che proponiamo nel nostro negozio ha una sua storia. Il cibo è cultura e noi vogliamo raccontare quella siciliana smentendo abitudini sbagliate come quella diffusa in Polonia secondo cui l’olio d’oliva extravergine è un prodotto di lusso che si usa solo a freddo”, racconta Diego discendente da generazioni di produttori d’olio siciliani. Così l’olio che trovate a SikulaGente è la spremuta di olive autoctone, prevalentemente Biancolilla e Nocellara. La raccolta delle olive avviene in modo tradizionale, manuale, con l’aiuto di attrezzi speciali detti “abbacchiatori”. Per garantire la qualità dell’olio, le olive raccolte devono essere trasportate al mulino entro 48 ore e molite. L’olio così prodotto risulta giallo paglierino con riflessi verdi, odora di erba, pomodoro verde e presenta un gusto piacevole ma leggermente “pizzicoso”. Chi non è esperto pensa che il pizzicore e la sensazione di amaro siano difetti. Con il nostro lavoro quotidiano, con le degustazioni e le spiegazioni ai clienti, siamo riusciti a cambiare la loro percezione e convincerli che queste caratteristiche sono dei valori importanti per distinguere un buon olio extravergine di oliva da uno di dubbia qualità.

“E poi c’è la scuola di italiano che” ricorda Agnieszka “coerentemente con l’approccio di SikulaGente viene organizzata in piccoli gruppi sulle esigenze dei singoli iscritti, utilizzando a volte due insegnati, uno polacco e uno italiano, nella stessa lezione. Spesso organizziamo anche lezioni fuori classe, al parco o al centro commerciale, dove creiamo delle situazioni per parlare l’italiano o favorire l’apprendimento naturale del lessico. E poi cerchiamo di partecipare con i nostri gruppi agli eventi culturali legati all’Italia: tipo visite alle mostre dedicate agli artisti italiani, partecipazioni alle rassegne cinematografiche o a spettacoli italiani e serate conviviali alla scoperta del cibo italiano, preparandoci per fare poi un viaggio di gruppo in Italia! Insomma noi di SikulaGente, nel nostro piccolo, portiamo nelle case dei polacchi i sapori e i saperi della tradizione siciliana quella vera e autentica”.