Teatr Wielki; applausi scroscianti e parole di solidarietà all’Ucraina al concerto con il violino di Paganini

0
100

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Straordinario successo del concerto “La magia della musica italiana con il violino di Paganini” andato in scena ieri al Teatr Wielki di Varsavia. L’evento, reso speciale dalla presenza del violino “Sivori” appartenuto a Paganini, è diventato una serata indimenticabile anche perché svoltosi in un clima di particolare emozione visto l’attacco militare nella notte di ieri della Russia all’Ucraina. Le belle parole di solidarietà al popolo ucraino e di fratellanza tra Italia e Polonia, pronunciate in polacco dall’Ambasciatore d’Italia Aldo Amati e del Sovrintendente del Teatr Wielki Waldemar Dabrowski, che a sua volta si è espresso in italiano, hanno scatenato un lunghissimo applauso della sala gremita. Poi via al concerto con alcuni dei brani più noti della immensa tradizione italiana (arie di Rossini, Mascagni, Puccini, Verdi ed il concerto per violino e orchestra in re maggiore di Niccolò Paganini) diretti dal maestro Patrick Fournillier. Il violino di Paganini è stato invece suonato dal grande virtuoso Vadim Brodski, nato a Kiev e con una lunga carriera professionale alle spalle tra Italia e Polonia. Domani il violino di Paganini sarà protagonista di un altro concerto alla Filarmonica di Cracovia.

Polonia Oggi

 

Quest'articolo è disponibile in: Italiano