Zagórski: da giugno nuova versione dell’applicazione che informa sul coronavirus

0
62

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

All’inizio di giugno il ministero della digitalizzazione lancerà la nuova versione dell’app ProteGO Safe. L’applicazione attesta il rischio del contagio del coronavirus e permette agli utenti di tenere il “Diario della salute” che facilita l’osservazione degli eventuali sintomi preoccupanti. Inoltre attraverso Bluetooth si collega con altri dispositivi. Perciò una volta incontrato l’utente che aveva contratto il virus riceveremo una notifica appropriata. È ancora in fase di sviluppo l’integrazione dell’app con le soluzioni di Google e Apple volte alla maggiore sicurezza e tutela della privacy degli utenti. L’applicazione è stata sviluppata in conformità con le raccomandazioni della Commissione europea, sarà sicura e facoltativa, si lavora anche sulla sua compatibilità con le app degli altri paesi, il che potrebbe risultare utile durante i viaggi all’estero. L’applicazione sarà utile sia nel periodo dell’allentamento delle restrizioni che durante un nuovo scoppio dei contagi in quanto l’identificazione, l’isolamento e i test dei potenziali contagiati hanno un impatto considerevole sulla gestione dell’epidemia. La versione precedente dell’app è stata scaricata in totale oltre 45 mila volte. È stata solo una versione pilota, la campagna pubblicitaria vera e propria sarà lanciata in giugno. Le applicazioni di questo tipo possono ridurre il rischio della diffusione del virus del 44% a patto che le usino più persone possibile. Secondo le raccomandazioni della Ce le app di tipo exposure notification, come il ProteGO Safe, dovrebbero usare la tecnologia di comunicazione senza fili su breve distanza come Bluetooth, il loro scaricamento dovrebbe essere facoltativo, dovrebbero anche essere disinstallate una volta che non sono più indispensabili.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano