Coronavirus: non ci sono piani per isolare la Slesia

0
133

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

Il portavoce del governo Piotr Müller ha scritto sul suo Twitter che non si prevede di isolare la Slesia, e ha anche chiesto di non diffondere informazioni false a questo proposito. Secondo gli ultimi dati pubblicati ieri mattina dall’Ufficio del Voivodato della Slesia il numero di persone con infezione confermata in tutta la regione è attualmente di 3708 (142 in più rispetto a domenica pomeriggio). In quarantena in casa (fonti sanitarie, senza dati della polizia) ci sono 5526 persone, e 6418 persone sono sotto controllo sanitario. 150 persone sono morte, 877 sono guarite e 411 sono rimaste in ospedale. Per la regione sono stati analizzati 41 386 campioni. Il vice ministro della Salute Waldemar Kraska ha informato che entro mercoledì sarà terminata l’azione di test per il coronavirus tra i minatori. Ha aggiunto che da domani le prove saranno condotte anche tra le famiglie dei minatori. Saranno realizzati con i cosiddetti autobus che viaggeranno per la Slesia. È probabile che alla fine della settimana ci sarà la decisione di testare nuovamente i minatori per evitare una nuova ondata di infezioni.
Polskieradio24.pl

Quest'articolo è disponibile in: Italiano