Gowin: “Nessuno crede più alla data del 10 maggio per le elezioni”

0
15

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

“Tutti sanno già che le elezioni presidenziali di quest’anno non si terranno il 10 maggio. Nessuno ci crede più” ha dichiarato Jarosław Gowin, Presidente del partito conservatore Accordo (Porozumienie). Gowin si è dimesso dalla carica di Vicepremier e Ministro della Scienza e dell’Istruzione Superiore il 9 aprile scorso, a causa di disaccordi col governo sullo svolgimento delle elezioni per corrispondenza. “Il 23 maggio potrebbe essere la data più propensa per lo svolgimento delle elezioni. Ci raccomandiamo che le schede elettorali siano provviste di una conferma di ricevuta, benché Jacek Sasin, il responsabile di queste elezioni, non abbia ancora fornito agli uffici postali un elenco degli elettori. Alle votazioni del 5 e 6 maggio confermerò la mia appartenenza alla destra”. Nei prossimi giorni il Senato deciderà se respingere o approvare la proposta di legge sullo svolgimento delle elezioni per corrispondenza, sostenuto dal partito di maggioranza Diritto e Giustizia e dagli altri partiti di destra, che attualmente contano 235 membri.

Pap.pl

Quest'articolo è disponibile in: Italiano