La CGUE ha deciso per il caso della camera disciplinare della Corte suprema polacca

0
35

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Questa notizia è tratta dal servizio POLONIA OGGI, una rassegna stampa quotidiana delle maggiori notizie dell’attualità polacca tradotte in italiano. Per provare gratuitamente il servizio per una settimana scrivere a: redazione@gazzettaitalia.pl

La Polonia è tenuta a sospendere immediatamente l’applicazione delle norme nazionali relative in particolare ai poteri della camera disciplinare della Corte suprema, ha annunciato mercoledì la Corte di giustizia dell’Unione europea. La decisione di applicare misure provvisorie è stata presa dal vicepresidente della Corte di giustizia dell’UE Rosario Silva de Lapuerta. La decisione riguarda il decreto che modifica la legge (sui tribunali ordinari, la legge sulla Corte suprema e alcune altre leggi), entrata in vigore in Polonia il 14 febbraio 2020. Come si legge, dopo aver constatato che la legislazione nazionale in vigore viola il diritto dell’Ue, il primo aprile 2021 la Commissione europea ha presentato un ricorso per inadempimento alla Corte di giustizia dell’Unione.

https://www.pap.pl/aktualnosci/news%2C909923%2Ctrybunal-sprawiedliwosci-unii-zadecydowal-w-sprawie-izby-dyscyplinarnej

Quest'articolo è disponibile in: Italiano