Porte aperte in Ambasciata: nuovo appuntamento a Varsavia il 29 giugno

0
1367

Quest'articolo è disponibile in: Italiano

Cosa fa un’Ambasciata nel XXI secolo: eventi mondani e cocktail o anche un paziente (e spesso sconosciuto) lavoro di relazioni per promuovere gli interessi del nostro Paese? In effetti, non molti sanno esattamente cosa fa (e non fa) un’Ambasciata. Per questo l’Ambasciata d’Italia a Varsavia ha deciso di organizzare degli incontri con la comunità italiana residente in Polonia e presentare, attraverso una serie di appuntamenti, verità e luoghi comuni sull’attività diplomatica. Un’occasione per togliersi dubbi, soddisfare curiosità e rivolgere direttamente domande ai funzionari diplomatici italiani.

“L’iniziativa – informa l’Ambasciatore De Pedys – è prima di tutto un gesto di attenzione verso la comunità italiana in Polonia, una comunità che da alcuni anni cresce costantemente, fatta di giovani, professionisti, imprenditori e famiglie che si integrano spesso facilmente in Polonia e contribuiscono al benessere di questo Paese. Essi rappresentano al tempo stesso per l’Italia un “capitale umano” che è doveroso cercare di promuovere e valorizzare. L’incontro è quindi pensato per aiutare i connazionali all’estero a capire cosa fa l’Ambasciata, come può intervenire a tutela dei cittadini e delle imprese italiane e quali limiti, fissati dall’ordinamento del Paese che ci ospita e dal diritto internazionale, si pongono invece alla sua azione.”

Il prossimo incontro – il secondo organizzato quest’anno – si terrà giovedì 29 giugno alle 17.

Per partecipare è necessario prenotarsi, dando conferma all’indirizzo segreteria.varsavia@esteri.it , fornendo nome, cognome e data di nascita. Per ragioni di sicurezza l’accesso è limitato a 30 persone per incontro e verrà garantito sulla base dell’ordine di risposta. Vi aspettiamo a Palazzo Szlenkier in Plac Dąbrowskiego 6!

Quest'articolo è disponibile in: Italiano