Maserati MC 12, all’incrocio

0
64

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

Questa volta ci allontaniamo un po’ dalla forma tradizionale di questa rubrica, perché abbiamo a che fare con un’automobile che ha incrociato le strade della Maserati e della Ferrari.

Tutto inizia nel 1993, quando la Fiat acquista la Maserati, dopodiché nel luglio del 1997 la rivende alla sua affi liata Ferrari S.p.a. Questo periodo è senza dubbio considerato uno dei migliori nella complessa storia di Maserati, in quanto sorge un nuovo stabilimento a Modena, appare sul mercato un completamente nuovo modello 3200 GT, mentre dal 2001 tutti i nuovi modelli sono equipaggiati dai motori di Maranello, il che consente notevoli risparmi. Nel 2004 approfi ttando della buona fortuna la società ritorna alle sue radici cioè alle gare del campionato GT organizzato dalla Federazione Internazionale dell’Automobile FIA. L’obiettivo principale è la gara 24 Le Mans. Così nasce la Maserati MC 12 GT1 cioè la “Ferrari Enzo” nella carrozzeria di tipo Targa disegnata da Frank Stephenson e Giugiaro.

Per partecipare al campionato FIA GT, l’azienda ha dovuto creare nel corso di un anno 25 esemplari della versione autorizzata alla circolazione stradale e altri 25 nell’anno seguente. La versione stradale era più lunga di 25 cm e più pesante di 250 kg. L’automobile era enorme, come hanno notato gli esperti, superava un Hummer prendendo in considerazione la sue dimensioni! Perfino a Monaco, dove hanno visto di tutto, è riuscita ad attirare l’attenzione tanto da essere presente nel video ”Windows Shopper” del cantante 50 Cent, in cui appare anche la Mimi One, anch’essa progettata da Stephenson. In omaggio all’iconico modello della Maserati Tipo 63 ”Bridcage” e della grande squadra americana Camoradi, tutte le auto sono uscite dalla fabbrica verniciate di bianco-blu.

Quest’automobile era straordinaria, a prescindere dal fatto che la Ferrari ha fornito il motore iconico indebolito di 27 CV e il suo peso superava di quasi 100 kg l’Enzo. Nel 2008 sulla pista Nürburgring si sono confrontate cinque superautomobili: Maserati MC12, Ferrari Enzo, Koenigsegg CCX, Porsche Carrera GT e Pagani Zonda F Clubsport. La MC 12, pur essendo la più pesante tra le rivali e inoltre dotata di ammortizzatori ordinari, si è rivelata la più veloce e con il tempo di 7:24:29 ha stabilito un nuovo record in pista per gli autoveicoli di serie.

Nelle gare di FIA GT degli anni 2005-2010, l’hanno usata cinque squadre con in prima fila Vitaphone Racing Team, conquistando in totale 22 vittorie e portando a casa ben sei titoli di campione individuale e cinque di squadra. La MC12 ha subito purtroppo anche un brutto fallimento: non è mai stata ammessa dalla FIA alla gara 24 Le Mans. L’incrocio dei percorsi degli ex-rivali Ferrari e Maserati ha fatto sì che, il secondo ha potuto dopo gli anni celebrare nuovamente le vittorie sulle piste di tutto il mondo.

Nel 2006 Maserati replica l’idea di marketing della Ferrari che ha offerto a 29 clienti prescelti una versione estrema del modello Enzo, Ferrari FXX. Vengono creati 12 + 3 [test, prove e scopi pubblicitari] esemplari della Maserati MC12 Corsa, modello destinato solo alle piste da corsa private senza omologazione stradale o da corsa. Non avendo le limitazioni richieste per l’omologazione, è stato possibile ottenere dallo stesso motore ulteriori 125 CV. Il colore della carrozzeria rimandava alle vittorie che l’automobile aveva ottenuto: si tratta di un blu denominato esplicitamente ”Blue Victory”. Il prezzo netto che ammontava a circa 1,5 milioni di dollari non ha spaventato i privilegiati per i quali la compagnia ha organizzato numerosi “Track Days”.

Il modello Hot Wheels si presenta bene, sebbene proviene dalla prima serie Elite e sfortunatamente non dispone di un tetto staccabile e della possibilità di rimuovere il cofano. I puristi probabilmente notano anche le dimensioni inappropriate delle ruote. Beh, modello quasi ideale di Auto Art, tuttavia, bisogna pagare quasi tre volte tanto. Come si vede anche nella collezione SOMA, Maserati ha avuto le difficoltà di bilancio.

Anni di produzione: 2004-2005
Volume di produzione: MC 12 50 unità (versione stradale)
Motore: V-12 65°
Cilindrata: 5998 cm3
Potenza/giri: 630 KM/7850
Velocità max: 330 km/h
Accelerazione 0-100 km/h (s): 3,8
Il numero dei cambi: 6
Peso: 1335 kg
Lunghezza: 5143 mm
Larghezza: 2096 mm
Altezza: 1205 mm
Interasse: 2800 mm

foto: Piotr Bieniek
traduzione it: Amelia Cabaj

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco