Franciacorta,  un degno rivale del champagne

0
382

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco

A volte paragonato con il classico champagne francese, il Franciacorta, viene prodotto tra le affascinanti colline della provincia di Brescia, ai piedi del Lago d’Iseo. Quel vino spumante di alta qualità  realizzato con il metodo Champeniose (lo stesso con cui si realizzano il Chardonnay, il Pinot Blanc e il Pint Noir) sarà la sfida italiana al famoso champagne. Si può scegliere tra i tre tipi del Franciacorta: bianco, satèn e rosé.

Benché sia relativamente poco conosciuto sul mercato globale, il Franciacorta viene considerato il migliore vino spumante d’Italia. Cosa si nasconde dietro al successo del prodotto italiano? La zona di produzione. E poi il caldo clima di montagna con temperature stabili sia di giorno che di notte.  Le condizioni favorevoli sono dovute anche alla vicinanza del fiume, che insieme alla topografia alpina, crea un microclima particolare.

Malgrado i paragoni sempre più frequenti, tra il Franciacorta e lo Champagne ci sono due differenze significative. La prima è che il Franciacorta è conosciuto solo da 50 anni e la denominazione DOCG l’ha ottenuta nel 1995, mentre il vino frizzante francese ha le sue origini già nel Settecento. Inoltre, la produzione italiana è molto più piccola di quella del concorrente francese. 

Visto la sua storia secolare e le numerose ottime campagne pubblicitarie, non ci sono dubbi che il vino francese è molto più popolare. I produttori italiani hanno deciso di seguire il concorrente e perciò quest’anno il Franciacorta è diventato uno dei partner ufficiali di EXPO Milano 2015. Le ultime recensioni sembrano promettenti. Lo spumante italiano riuscirà a conquistare i cuori di tutto il mondo? Su questo noi abbiamo degli ottimi presentimenti.

Quest'articolo è disponibile in: Italiano Polacco