Home » Turismo » Breslavia: cultura, storia e calcio!

Breslavia: cultura, storia e calcio!

Tra i quattro stadi allestiti per ospitare i campionati di Euro 2012, lo stadio “Miejski” di Breslavia è stato quello che finora ha ospitato il maggior numero di eventi. Qui si giocheranno tre partite valevoli per la prima fase dell’Europeo ma anche dopo i campionati lo stadio sarà ben utilizzato. Gli amministratori di Breslavia hanno già confermato le date di alcuni eventi di prestigio: il 29 giugno 2012 ci sarà il concerto di Prince, poi il torneo di calcio Polish Masters a cui prenderanno parte le squadre del Borussia Dortmund, Tottenham, Shakhtar Donetsk e ?l?sk Wroc?aw. Un evento da non perdere, in ottobre, sarà l’amichevole tra il Brasile e il Giappone! Inoltre, la città di Breslavia diventerà la capitale europea della cultura per l’anno 2016, e nel 2017 ospiterà i World Games (Giochi mondiali). Questo stadio, anche se non è né il più grande né il più bello, incanta per la sua funzionalità e il suo prestigio.

Lo Stadion Miejski è stato aperto l’otto settembre del 2011 dopo 27 mesi di lavori di costruzione. Solo due giorni dopo la sua apertura ha ospitato il primo evento di massa e non si è trattato né di una partita di calcio, né di un concerto, ma di un prestigioso incontro di pugilato del campionato del mondo dei pesi massimi WBC, che ha visto opporsi Tomasz Adamek e Vitalij Kly?ko. Un’inaugurazione originale che ha riscosso un enorme successo, con ben 40 mila spettatori sulle tribune, trasmessa in 140 Paesi! Breslavia ha indubbiamente beneficiato di questa visibilità. Il 17 settembre George Michael si è esibito allo stadio accompagnato
dall’Orchestra Filarmonica di Breslavia, mentre il primo di ottobre, nel campo dello stadio, sono arrivate le Monster Truck nell’ambito delle competizioni di Monster Jam. La squadra nazionale polacca ha giocato per la prima volta a Breslavia l’11 novembre del 2011, affrontando l’Italia. I giocatori di Franciszek Smuda hanno perso 0-2, un incontro che sarà ricordato anche per la contestazione del pubblico per l’assenza dell’emblema dell’aquila sulle maglie polacche.

Lo Stadion Miejski di Breslavia è una struttura costata ben 850 milioni di zloty, e possiede una costruzione innovativa e un aspetto non banale. La tribuna in cemento armato si nasconde dietro una facciata ingegnosamente rivestita con una rete in fibra di
vetro, ricoperta di Teflon. La membrana caratteristica dà allo stadio tante possibilità di illuminazione, adeguate al genere di evento. Il punto di forza della struttura di Breslavia è anche un ampio piazzale, che consente un accesso agevole allo stadio: l’efficienza nell’organizzazione degli eventi di massa è estremamente importante. Inoltre, le tribune meritano un plauso, essendo in un
unico livello. L’interno dello stadio si presenta come un antico teatro greco e crea un “catino” ribollente di emozioni. Per cosa è famoso questo palcoscenico greco? Naturalmente, per l’ottima acustica. É impressionante pensare a quanto forte sarà il tifo di più di 44 mila tifosi, tanti infatti ne può accogliere l’arena della Dolny ?l?sk. Per i fan più esigenti, sono state preparate trenta
logge VIP e una di esse sarebbe già stata prenotata dal miliardario russo Roman Abramovich.

Lo Stadion Miejski è lo stadio in cui la squadra di calcio della ?l?sk Wroc?aw gioca abitualmente le sue partite casalinghe. Non è ben nota la data di fondazione del club, ma si presume che questa sia avvenuta nel 1947, quando si unirono due club militari:
Pionier e Podchor??ak. “I militari”, così viene chiamata la squadra di Breslavia, nella sua storia ha vissuto dei momenti belli e brutti. I calciatori della “?l?sk” sono riusciti a vincere il campionato polacco soltanto una volta, nel 1977. Il WKS sta vivendo proprio in questi ultimi anni uno dei suoi periodi più gloriosi: dalla stagione 2008/09 i breslaviani giocano infatti nell’Ekstraklasa e l’anno scorso sono stati vicecampioni della Polonia: questo gli ha permesso di partecipare all’UEFA Europa League. “I militari” hanno
battuto squadre come il Dundee United o il Lokomotiv Sofija, ma alla fine si sono arresi al Rapid Bucarest. Attualmente, occupano la terza posizione nell’Ekstraklasa polacca a pochi punti di distanza dalla squadra capolista, il Legia Warszawa. Euro 2012 non ha portato solo nuovi stadi ma anche allo sviluppo e all’ammodernamento delle infrastrutture della città che ospiteranno il campionato. Breslavia è una città che negli ultimi anni si è sviluppata a un ritmo incredibile. Dal mese di marzo di quest’anno, l’aeroporto “Miko?aj Kopernik” dispone di un nuovo grande terminal che è costato 300 milioni di zloty e che può gestire fino a 3 milioni di passeggeri all’anno. Anche i mezzi pubblici sono stati sostanzialmente modernizzati. Altri lavori hanno interessato la costruzione di una tangenziale, la ristrutturazione della stazione centrale, lo sviluppo dei collegamenti ferroviari, e sono state attivate le linee speciali di tram e bus e infine è stata introdotta la catena dei garage Park and Ride. I tifosi saranno trasportati con gli autobus dall’aeroporto allo stadio; vicino alla fermata speciale nei pressi dello stadio si fermeranno anche i treni. Tutto questo è stato concepito affinché i tifosi possano tranquillamente e in sicurezza arrivare ad assistere alla partita. Per coloro che non sono riusciti a comprare in tempo i biglietti per Euro 2012, la città di Breslavia intende costruire in Rynek una cosiddetta “Strefa Kibica” che potrà accogliere 30 mila tifosi.

Si dice che Breslavia sia stata fortunata a poter ospitare Euro 2012, ma i tifosi potranno raccontare di aver avuto una fortuna ancor più grande: aver potuto visitare questa città. Già da qualche anno, la capitale della regione Dolny ?l?sk è in grado di suscitare ammirazione con la sua organizzazione efficiente e la sua modernità. Si può tranquillamente affermare che Breslavia è la New York polacca! È uno dei più grandi centri culturali e intellettuali in Polonia, qui studiano ben 70 mila giovani. La città è anche famosa per i numerosi circoli musicali, pub e discoteche: forse è per questo motivo che i tifosi cechi temono che i loro
giocatori, che pernotteranno a Breslavia, possano divertirsi fino a tarda ora. La filarmonica, l’opera, i musei, i teatri e i cinema sono un inconfondibile biglietto da visita per questa città di Dolny ?l?sk. Breslavia garantirà ai tifosi ospiti non solo tanto divertimento ma anche un ottimo sonno ristoratore negli alberghi, pensioni, ostelli e campeggi della città. Nella “Venezia del nord”, così viene a volte chiamata la città grazie al gran numero dei ponti (è la quarta città in Europa), anche il turista amante dei monumenti troverà
qualcosa per sé: sono presenti infatti architetture di varie epoche. Suscita grande ammirazione la parte più antica della città, ossia Ostrów Tumski. Inoltre, sono assolutamente degni di nota anche la città vecchia, il municipio gotico in Piazza del Mercato, o il padiglione moderno “Hala Stulecia”. Il dovere di ogni turista che soggiorna a Wroclaw è anche quello di vedere il Panorama Rac?awice, la fontana multimedia o lo zoo, che ha il maggior numero di animali d’ogni specie in Polonia.

Attualmente a Breslavia sono in corso gli ultimi lavori di adeguamento per lo Stadion Miejski. Sta venendo ripulito il rivestimento sul quale alla fine sarà attivo un sistema di illuminazione spettacolare. Anche se recentemente sono nati vari malintesi tra le due società responsabili per i lavori dello stadio e i problemi relativi al permesso d’uso, il presidente della città Rafa? Dutkiewicz è convinto che la città ultimerà tutte le opere in tempo e questi piccoli problemi non avranno alcun impatto sull’organizzazione di Euro 2012.

Tags