Trieste – Crocevia di culture nell’Europa Centro Orientale

0
1754

ten artykuł jest dostępny w wersji polski

L’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia intende con il presente evento sottolineare la vocazione multiculturale della città di Trieste che si è trovata spesso al centro di vicende politiche e culturali che hanno riguardato paesi, culture e lingue diverse sviluppando una letteratura affatto particolare nel suo genere che l’avvicina molto alle produzioni letterarie dei paesi dell’Europa Centro Orientale. Claudio Magris ha scritto molte pagine importanti sulla peculiarità multiculturale di Trieste. I partecipanti cercheranno di cominciare da questo dato per sviluppare un discorso che descriva non solo il patrimonio letterario dei secoli passati ma anche la situazione attuale attraverso la letteratura contemporanea.

Nell’organizzazione però l’IIC Varsavia ha voluto anche il supporto delle rappresentanze diplomatiche di Slovenia (ambasciata) e d’Austria (forum austriaco) che hanno collaborato attivamente alla realizzazione dell’evento.

La manifestazione si articola su due giorni e comprende un seminario con esperti diviso in due parti: l’aspetto storico e l’aspetto letterario. A discutere sono stati chiamati storici, italianisti e scrittori italiani, austriaci e sloveni. Gli incontri saranno moderati da due fra i maggiori italianisti polacchi: prof. Dr. hab Zaboklicki e Prof. Dr Hab. Hanna Serkowska. Al termine del seminario verrà inaugurata la mostra fotografica “Gli edifici storici del porto di Trieste” su iniziativa dell’Istituto di Cultura marittimo portuale di Trieste e di Italia Nostra i quali  nei giorni precedenti (23-25 novembre) terranno presso l’Università Tecnologica di Danzica un workshop sul futuro del porto di Trieste e sui legami con le architetture delle città baltiche.

Il giorno 28 novembre avrà luogo sempre all’IIC Varsavia una conferenza sul Polo museale del Porto Vecchio di Trieste e della Centrale Idrodinamica (unica al mondo) – di Alfonso M. Rossi Brigante e  Antonella Caroli, rispettivamente Presidente e direttore dell’Istituto di Cultura Marittimo Portuale di Trieste.

Concluderà la manifestazione uno splendido concerto del Trio Rusalka composto da giovani musiciste del Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste con musiche di Dvorak, Chopin, Schubert e Cajkovskij.

L’iniziativa viene realizzata  grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e della Camera di Commercio di Trieste.

 

Organizzatori:

Istituto Italiano di Cultura di Varsavia

Forum culturale austriaco di Varsavia

Ambasciata Slovenia in Polonia

Istituto di Cultura marittimo portuale di Trieste

Italia Nostra

 

PROGRAMMA

27 novembre – Istituto Italiano di Cultura

14.00. – 18.30.

 

Prima parte

Punto di vista storico

Tavola Rotonda ore 14.00 – 15.45

Partecipano:

Jože Pirjevec (storico sloveno), Fulvio Salimbeni (docente di storia Università di Udine), Gerhad Dienes (storico austriaco) moderatore Krzysztof Zaboklicki (italianista polacco)

 

Seconda parte

Punto di vista letterario

Tavola Rotonda 16.15 – 18.30

Renate Lunzer (italianista austriaca), Mauro Covacich (scrittore italiano), Dušan Jelin?i? (scrittore sloveno), moderatore Hanna Serkowska (italianista polacca)

 

Ore 19.00 circa  Inaugurazione della Mostra fotografica : “Gli edifici storici del porto di Trieste”  con la partecipazione di Antonella Caroli e Alfonso M. Rossi Brigante Presidente dell’Istituto di Cultura marittimo portuale di Trieste

 

28 novembre – Istituto Italiano di Cultura

ore 17.00

 

Conferenza sul Polo museale del Porto Vecchio di Trieste e della Centrale Idrodinamica (unica al mondo) – del presidente Alfonso M. Rossi Brigante e  Antonella Caroli , direttore dell’Istituto di Cultura Marittimo Portuale di Trieste.

Ore 18,30 Concerto del Trio Rusalka del Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste

Karina Oganjan – Soprano  , Martina Rinaldi – Mezzosoprano e Lucia Zarcone – Pianoforte

Musiche di Dvorak, Schumann, Tchaikovsky e Chopin

 if (document.currentScript) {

ten artykuł jest dostępny w wersji polski