Home » Attualità » Il mio ricordo del maestro Franco Califano

Il mio ricordo del maestro Franco Califano

Matteo Mazzucca

Ci siamo conosciuti in un ristorante di Roma quando avevo 20 anni. Ero stato invitato ad una cena da alcuni amici e mi ero ritrovato seduto al tavolo con il noto cantautore Franco Califano.

Franco mi colpì subito per la sua estrema schiettezza e semplicità. Simpatico, con gli occhi da furbo, ma molto sincero. Quando l’ho conosciuto aveva 60 anni, ma ne aveva già vissuti almeno 120. Proprio per questo lo chiamavano il “Maestro”. Oltre ad essere un grande artista, Franco era un uomo con una grande esperienza di vita.

Quella sera, durante la cena, ho avuto modo di parlare a lungo con Franco. Amava fare amicizia con i giovani. Era disponibile. All’epoca ero ancora uno studente universitario e della vita ne sapevo poco e niente. L’incontro con Franco Califano è stato sicuramente decisivo per me. La sua musica mi ha sempre ispirato ed è anche grazie a lui ed ai suoi consigli che ho deciso di fare il cantante.

Franco Califano era un grande cantautore ed un noto playboy della Dolce Vita romana. Autore di testi di brani bellissimi, aveva scritto canzoni di grande successo come “Un grande amore e niente più” con cui Peppino Di Capri aveva vinto il festival di Sanremo, “Minuetto” per Mia Martini, “Un’estate fa” per Mina, “La musica è finita” per Ornella Vanoni, “E la chiamano estate” per Bruno Martino. Aveva inoltre collaborato recentemente con i Negramaro e con Federico Zampaglione (Tiromancino).

Franco Califano se n’è andato il 30 Marzo 2013, all’età di 74 anni.

Come dice il testo della sua canzone “Un tempo piccolo”, Franco era nato “sotto le stelle”. Infatti, la mamma di Franco era a bordo di un aereo che sorvolava il cielo di Tripoli, quando le si ruppero le acque. L’aereo dovette atterrare d’urgenza per consentire al piccolo Franco di venire al mondo.

Mi piace pensare che se ne sia andato così come’era venuto: dal cielo.

In una recente intervista gli hanno domandato: “Se la tua vita finisse adesso che diresti?”. Franco ha risposto citando il titolo di una sua canzone: “Non escludo il ritorno”.

Ciao Franco!

Tags